ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Resultados de búsqueda

31 resultados.

Ultimatum…

L’ultimatum dato recentemente dagli Stati Uniti al presidente venezuelano, Nicolás Maduro, e il processo di «ammorbidimento» attraverso ogni tipo di sanzione, includendo il furto della raffineria venezuelana Ctgo situata negli USA, portano l’etichetta dei metodi usati un secolo e mezzo fa.

Le urne sono aperte

Convinto che a Cuba la parola solidarietà si scrive e si pratica con la maiuscola e che durante una settimana il popolo de L’Avana e molti venuti da altre province hanno fatto propri i compiti di salvataggio e di recupero, penso che il Referendum costituzionale del prossimo 24 febbraio ha già aperto le urne e il “Io voto per il Sì”, si amplifica così come si ricostruiscono le case e gli altri edifici distrutti.

Vivere di favole a Davos

Davos è stato il luogo in cui si è svolto il Forum Economico Mondiale, un appuntamento dove condividono poltrone e punti di vista multimilionari capi di Stato, come Donald Trump, imprenditori e banchieri, che non s’interessano assolutamente alla situazione nella gran maggioranza del pianeta.

Perchè il Venezuela?

L’impero  sa molto bene che nella geopolitica delle amministrazioni nordamericane, la Repubblica Bolivariana è come un sassolino nella scarpa, un esempio da ripetere, un modello per l’azione rivoluzionaria e quindi un progetto che va distrutto.

La Rivoluzione Cubana si è sempre dovuta al suo popolo

Oggi nel 2019 i media di comunicazione sono più poderosi . Le risorse per pagare mercenari al  servizio della menzogna contro Cuba sono enormi. Ma il proposito degli Stati Uniti è lo stesso del 1959: distruggere la Rivoluzione.

Martí in Messico e nel mondo

Riunito il  XI Consiglio  Mondiale del Progetto martiano nell’Università Autonoma di Città  del Carmen

I tentacoli di Bolsonaro contro Cuba

Bolsonaro guarda verso Washington e l’amministrazione Trump, facilitando un percorso politico anticubano e antivenezuelano per assicurare il binomio Jair-Eduardo, padre e figlio.

L’ALBA e la grandezza di Fidel e Chávez

Il leader della Rivoluzione con il presidente del Venezuela, Hugo Chávez, firmarono il 14 dicembre del 2004 a L’Avana la Dichiarazione congiunta per la creazione dell’Alternativa Bolivariana per le Americhe (ALBA)    

Il «Trump del tropico»

Il mandatario brasiliano, Jair Bolsonaro, che dopo aver ricevuto una pugnalata nella tappa finale della sua campagna elettorale non era più uscito dal paese nemmeno nei primi giorni da presidente, è volato al Forum Economico Mondiale di Davos,in Svizzera, per parlare, più che della situazione politica e sociale del suo paese, del Venezuela e attaccare questa nazione in una scena di odio nella quale ha incluso anche Cuba.

Fidel Castro, un grato, viaggia a Caracas

60 anni fa il leader della Rivoluzione Cubana visitò Caracas nel suo primo viaggio all’estero dopo il trionfo. Lì, oltre a ringraziare la solidarietà venezuelana con la lotta nella Sierra Maestra, davanti a migliaia di persone, soprattutto di giovani, avvertì sulla necessità di unirci per affrontare le aggressioni di coloro che come oggi si propongono di distruggerci.