ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Siria.  Può avvenire oggi, domani e in qualsiasi altro giorno, ma quello che è chiaro e denunciato intenzionalmente è che un nuovo attacco chimico contro la popolazione di questa nazione araba si sta tramando con l’ispirazione e il denaro di Washington e l’esecuzione dei terroristi.
Dopo l’aggressione si diffonderà  rapidamente la notizia - e anche dei filmati - per informare il mondo che è stato l’esercito della Siria che ha usato queste armi proibite contro i civili.
Il portavoce del Ministero della difesa della Russia, il maggiore generale Igor Konashenkov ha denunciatao che le provocazioni vengono preparate dai terroristi del fronte Al-Nusra, nella provincia di Idleb.
L’azione si userà come pretesto per incursioni aeree statunitensi, britanniche e francesi contro obiettivi della Siria, ha aggiunto Konashenkov.
Il USS The Sullivans, un distruttore aereo statunitense di missili guidati Aegis classe Burke, è già nel Golfo Persico da un paio di giorni, ha detto.
Il distruttore porta 56 missili incrociatori a bordo,  ha aggiunto il Ministero della Difesa russo.
Vale la pena ricordare che simili azioni con armi chimiche sono state realizzate di recente dai terroristi della zona Guta Orientale siriana, nella quale erano vincolati come adesso i Caschi Bianchi.
L’assessore alla sicurezza degli USA, John Bolton,  ha avvertito Damasco pochi giorni fa di una “seria risposta” degli Stati Uniti e dei loro alleati, se avesse usato armi chimiche e questo è stato visto come un invito per i gruppi terroristi ad usarle e dare una scusa per sferrare un altro attacco contro la Siria.
In accordo con le agenzie di stampa arabe, queste pericolose iniziative si producono quando l’esercito siriano, con la collaborazione della Russia e dell’Iran sta dando un colpo finale ai gruppi di terroristi che negli ultimi cinque anni hanno ammazzato almeno mezzo milione di persone in questa nazione.
Elementi dei Caschi Bianchi la cui cooperazione con i terroristi è stata provata ripetutamente, si sono mostrati molto attivi negli ultimi giorni nella provincia di Idleb, a nordovest della Siria, ha informato  Fars News.
Simultaneamente alle azioni dei Caschi Bianchi si ricevono rapporti che gruppi  di estremisti si preparano per sferrare un attacco chimico in un zona situata tra Yisr al Shugur e il nordest di Latakia, ha riportato  Sputnik.
Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto ieri al quotidiano britannico The Mail, che Londra appoggia  apertamente i Caschi Bianchi, e un gruppo affiliato al Fronte Al-Nusra.
Durante tutti gli anni di guerra contro la Siria, i Caschi Bianchi hanno organizzato falsi attacchi chimici in aree dove l’esercito della Siria aveva circondato i terroristi, in un tentativo per salvarli.
I media del Libano hanno segnalato che quest’anno sono morti più di mille bambini in Siria, in conseguenza delle azioni dei terroristi e dei bombardamenti nordamericani.
Ogni ora muore un bambino, dall’inizio del 2018, ha segnalato un comunicato di Al Mayadeen. ( GM – Granma Int.)