ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Isola di Margarita - Il ministro cubano delle Relazioni Estere , Bruno Rodríguez Parrilla, ha segnalato in questa sede la trascendenza attuale del Movimento dei Paesi Non Allineati, il cui  XVII Vertice si svolgerà sino al 18 settembre.
“La Non Allineazione ha enormi meriti storici, ed anche una totale vigenza”, ha detto arrivando in quest’isola venezuelana e riferendosi ai temi che centreranno i dibattiti dell’appuntamento multinazionale.   
Il ministro cubano ha aggiunto che “Dobbiamo difendere l’indipendenza, la sovranità e l’autodeterminazione con l’unita e l’accordo.
“Un abbraccio rivoluzionario, antimperialista e solidale al coraggioso popolo”, ha espresso nel suo saluto ed ha inviato i suoi migliori auguri al mandato del Movimento che verrà assunto dalla Repubblica Bolivariana nel Vertice .
“Il Venezuela riceverà la presidenza, lo farà con successo e sarà una vittoria del popolo venezuelano”, ha aggiunto.
Bruno Rodríguez partecipa oggi e domani al dibattito politico che costituisce l’Incontro dei Cancellieri, con il lemma “Pace, sovranità e indipendenza”, un segmento che precederà la Conferenza dei Capi di Stato che si svolgerà sabato e domenica.
La seconda giornata del Vertice ha chiuso le sessioni delle riunioni degli alti funzionari, nelle quali è stato elaborato il documento base che discuteranno e approveranno i cancellieri e poi i mandatari.
In queste riunioni il Venezuela è stato eletto come coordinatore delle commissioni politica, economica e sociale del Movimento, un aspetto che, con la partecipazione di massa dei delegati  visitatori, la cancelliere anfitriona,
Delcy Rodríguez, ha esaltato come elementi di riconoscimento alla diplomazia di pace che il suo paese promuove, smantellendo i tentativi della destra d’isolarlo.
“Queste multinazionali della comunicazione che pretendevano di rendere invisibile il Venzuela perchè non si realizzasse questo Vertice  sono state sconfitte oggi con la presenza di massa di tutte le delegazioni dei Paesi non Allineati”, ha affermato.
Nel suo spazio Twitter  la Rodríguez  ha anche denunciato un accordo dell’alleanza della destra di Brasile, Paraguay e Argentina, i cui governo hanno firmato dichiarazioni che mettono in dubbio di nuovo la legittimità del Venezuela come presidente del Mercosur,  in quello che si può considerare un tentativo opportunista per screditare il governo  bolivariano nel mezzo dello scenario del Vertice del MNOAL. (Traduzione GM – Granma Int.)