Raúl ha votato nel municipio santiaghero del Secondo Fronte › Cuba › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Dopo il voto, Raúl ha conversato con le pioniere che custodivano le urne. Photo: Estudio Revolución

SECONDO FRONTE. – Mancavano pochi minuti alle sette di mattina, quando il  Presidente cubano Raúl Castro Ruz  è andato a votare nel seggio N.º1, della 11ª circoscrizione ubicato nella la scuola  Paquito Rosales Benítez del municipio santiaghero del Secondo Fronte.
Raúl, assieme agli elettori che si erano radunati lì la mattina presto per esercitare il loro diritto di voto, ha partecipato all’apertura del seggio, dov’è stato realizzato l’alza bandiera, è stato intonato l’Inno Nazionale, è stato letto il giuramento che guida il lavoro delle autorità elettorali ed è stato mostrato l’interno delle urne.
Raúl è stato il primo a votare, seguito dal primo segretario del Partito Comunista a Santiago di Cuba, Lázaro Expósito Canto.
Lì ha conversato con le autorità elettorali del seggio e con le due pioniere che custodivano le urne.
All’uscita ha conversato con gli abitanti sulla fondazione del Secondo Fronte Orientale Frank País e ha detto che per lui era un piacere aver votato assieme a loro.
Il municipio in cui il Generale d’Esercito è stato candidato all’Assemblea Nazionale del Potere Popolare conta su circa 40.000 abitanti, raggruppati in 79 circoscrizioni, dove sono stati abilitati 114 seggi elettorali.
La giornata di votazioni generali ha avuto uno speciale significato in questo teritorio di montagna perchè esattamente ieri, domenica 11 marzo, si sono compiuti 60 anni dalla creazione del Secondo Fronte Frank País, con il comando dell’allora Comandante Raúl Castro Ruz. ( GM – Granma Int.)