ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Resultados de búsqueda

51 resultados.

I cento anni di chi creava alla velocità della luce

Guayasamín è stato forse la persona più nobile, trasparente e umana che ho conosciuto. Creava alla velocità della luce e la sua dimensione come essere umano non aveva limiti.

Le Riflessioni del compagno Fidel

Condotte che non si dimenticano

Il tedesco più rivoluzionario che ho conosciuto era Erich Honecker.

Le riflessioni del compagno Fidel

Nicolás Guillén

Fidel ricorda il Che nei versi del Poeta Nazionale:

Le Riflessioni del compagno Fidel

Deng Xiaoping

Si reputava un uomo saggio e senza dubbio lo era. Ma fece un piccolo errore.

Le Riflessioni del compagno Fidel

Alberto Juantorena

Cresce con forza il suo nome come esempio della gloria sportiva cubana.

Le riflessioni del compagno Fidel

Teófilo Stevenson

Abbiamo perduto Stevenson. La notizia è arrivata dopo le quattro del pomeriggio. Nessun altro pugile dilettante ha brillato tanto nella storia di questo sport!

La nostra storia compie 150 anni

A 150 anni dall’inizio delle lotte per l’indipendenza di Cuba, Granma ricorda frammenti dei discorsi pronunciati dal Comandante in Capo a La Demajagua, durante la commemorazione di quella storica data, il 10 ottobre del 1968.

In un giorno come oggi, Camilo sarebbe felice

Camilo era un uomo che amava i compiti difficili; potremmo dire che era un uomo che amava le difficoltà, che sapeva affrontarle, ed era capace di realizzare prodezze nelle più incredibili circostanze.

Fidel fa conoscere la corrispondenza tra lui e Maradona

Il leader della Rivoluzione Cubana ha precisato che l’11 gennaio Maradona aveva parlato della lettera che lui gli aveva inviato e che aveva mostrato suscitando curiosità ma senza precisare nell’occasione alcun dettaglio. Nell’ultimo fine settimana, ha segnalato Fidel, Maradona ha fatto un altro riferimento allo scambio epistolare tra di loro, attraverso Telesur. Perchè tutto sia chiaro, Fidel include i testi completi dello scambio di lettere che ha avuto con Maradona.

Popolo di Cuba, grazie per non arrenderti mai

Il blocco degli Stati Uniti è la persecuzione tenace e costante di tutta la gestione economica di Cuba in qualsiasi parte del mondo; è la guerra universale con questo immenso potere a suo favore contro l’economia del nostro paese, al’estremo di realizzare gestioni individuali, incluso con persone, con individui che tentano di sviluppare qualsiasi attività economica in relazione con il nostro paese.