ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Le istantanee captate dai giornalisti di Telesur la mattina di ieri domenica, mostrano edifici completamente illuminati. Photo: TELESUR

La mattina di ieri domenica 10, Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, ha affermato nel suo account in Twitter che il Sistema Elettrico Nazionale è stato oggetto di molteplici attacchi cibernetici che ne hanno
provocato l’interruzione ed hanno impedito i tentativi di collegamento nazionali.
Ciò nonostante, ha affermato i mandatario, si stanno realizzando grandi sforzi per ristabilire nelle prossime ore il servizio in forma stabile e definitiva.
« Il Sistema Elettrico Nazionale è stato oggetto di molteplici attacchi cibernetici che ne hanno provocato l’interruzione ed hanno impedito i tentativi di collegamento nazionali. Indubbiamente facciamo grandi sforzi per ristabilire il servizio in forma stabile e definitiva nelle prossime ore. pic.twitter.com/C1dJGuWxSD <https://t.co/C1dJGuWxSD>

    — Nicolás Maduro (@NicolasMaduro) 10 marzo  2019

Telesur lo ha confermato ed ha annunciato che dopo tre giorni senza illuminazione, in Venezuela il sistema elettrico del paese si sta ristabilendo poco a poco, soprattutto nella capitale, Caracas.
Le istantanee  captate dai giornalisti di  Telesur la mattina di ieri domenica, mostrano edifici completamente illuminati, come constatazione che l’ettricità ritorna nelle case nella capitale venezuelana.
In varie zone di Caracas il servizio elettrico si è ristabilito la mattina di ieri,  domenica.  Propatria, Catia, Macaracuay, Pinto Salinas, 23 de Enero, Fuerzas Armadas, San Martin, El Paraíso, El Valle, San Bernardino, Alta
Florida, Los Chorros...

    — VTV CANAL 8 (@VTVcanal8) 10 marzo 2019
    
Le autorità nazionali riferiscono che la mancanza di elettricità è stata provocata da fazioni sostenute da stranieri che tentano di destabilizzare il presidente costituzionale del Venezuela, Nicolás Maduro, che ha affermato che l’attacco «ha danneggiato tutti ugualmente e senza distinzione politica».
Jorge Rodríguez, vicepresidente del Settore della Comunicazione, Turismo e Cultura ha sostenuto in un comunicato lo scorso giovedì ch eil siste dicontrollo automatizzato della Centrale Idroelettrica Simón Bolívar, popolarmente conosciuta come El Guri, è stata attaccata e nell’impianto di alta tecnologia, tre dei cinque generatori d’appoggio sono stati sabotati elettronicamente. Jorge Rodríguez, ha chiarito alla stampa che i rapporti che circolano da venerdì che 79 persone sono morte in un ospedale per la mancanza di elettricità sono falsi ed ha affermato che «non sapevano che abbiamo un sistema di generatori configurato per evitare che succeda tutto quello che dicono che è accaduto.

    #VenezuelaResiste
    
Il Presidente dei  Consigli di Stato e de Ministri di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha espresso in Twitter la sua profonda condanna alle aggressioni contro la Patria di Chávez ed ha aggiunto che l’impero degli Stati Uniti intensifica la sua criminale e brutale aggressione contro il Venezuela. L’attentato elettrico pone alla vista la menzogna e il cinismo del falso discorso umanitario dell’ impero, ha aggiunto.
L’impero degli USA  intensifica la sua criminale e brutale aggressione contro il #Venezuela
L’attentato elettrico pone alla vista la menzogna e il cinismo del falso discorso umanitario dell’ impero. Condanniamo le aggressioni contro la Patria di Chávez #GiùlemanidalVenezuela

    — Miguel Díaz-Canel Bermúdez (@DiazCanelB) 10 marzo  2019

Il Vicepresidente dei Consigi di Stato e dei Ministri, Dr. Roberto Morales Ojeda e il Ministro delle Relazioni Estere della Repubblica di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla hannospreso il loro appoggio e la loro ammirazione alla Rivoluzione Bolivariana.
Chávez vive e la lotta continua per la Rivoluzione Bolivariana. Il popolo  Venezuelano con  #NicolásMaduro #SomosCuba
    
 — Dr. Roberto Morales Ojeda (@DrRobertoMOjeda) 10 marzo 2019
    
Ferma e invariable solidarietà di #Cuba Cuba con#Venezuela di fronte alle azioni terroriste e di guerra non convenzionale contro il sistema elettrico Ammiriamo la resistenza vittoriosa dell’unione civico militare del popolo  bolivariano e chavista guidato dal Presidente costituzionale Nicolás Maduro

    — Bruno Rodríguez P (@BrunoRguezP) 10 marzo 2019. ( GM – Granma Int.)