ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Presidente eletto del Salvador Photo: Prensa Latina

Il candidato della Gran Alianza por la Unidad Nacional (GANA), di destra, ha vinto nella prima votazione le elezioni presidenziali in El Salvador, con il 53,78 dei voti.

I salvadoregni sono andati a votare domenica 3 per eleggere un nuovo presidente. Piu di 5,2 milioni di elettori sono stati chiamati a votare in 1600 seggi sparsi nei 262 municipi del paese, aperti fino alle diciassette o sino a che l’ultimo della fila aveva votato.

Il presidente Salvador Sánchez Cerén, che ha votato nella scuola salesiana Domingo Savio, ha dichiarato che «non ci sono notizie di difficoltà in nessun centro».

Il Capo dello Stato ha segnalato la forza delle istituzioni dopo l’Accordo di Pace del 1992 e i passi avanti sociali fomentati negli ultimi dieci anni.

L’elettorato deve decidere tra la continuità nelle politiche social del governante Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale (FMLN) e un’eventuale passo indietro, al neoliberalismo del partito Arena di destra..

Precisamente, Hugo Martínez, candidato del FMLN, verso le 9:30 di domenica 3 ha votato nella scuola Concha Viuda de Escalón, San Salvador, circondato di simpatizzanti.

Durante il silenzio elettorale, Nayibe Bukele, candidato della Grande Alleanza por l’Unità Nazionale (GANA), di destra, ha violato quanto stabilito, tenendo una conferenza stampa indirizzata all’elettorato, per cui il Tribunale Supremo ha annunciato che si applicheranno misure per la violazione della legge commessa dal candidato.

Le elezioni si sono svolte con tranquillità. ( GM – Granma Int.)