ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La candidatura di Evo Morales e García Linera è stata ratificata il 18 dicembre. Foto:* El Nuevo Diario

La Paz.– I rappresentanti delle organizzazioni sociali in Bolivia hanno ratificato il loro appoggio al presidente Evo Morales y e alla Rivoluzione Democratica Culturale che si sviluppa nel paese da 13 anni.

Durante un incontro speciale a Cochabamba, Segundina Flores, segretaria esecutiva della Confederazione Nazionale delle Donne Contadine della Bolivia Bartolina Sisa, ha espresso lealtà e impegno verso il Governo di Morales.

Flores ha assicurato che «se si deve andare a parlare nelle Nazioni Unite, noi organizzazioni sociali ci andremo, perché difendiamo la nostra democrazia».

Il segretario esecutivo della Confederazione Sindacale Unica dei Lavoratori Contadini della Bolivia, Jacinto Herrera, ha riaffermato l’appoggio delle organizzazioni sociali del paese, alla nuova candidatura di Evo Morales per le elezioni politiche del 2019.

Herrera ha risaltato che negli ultimi 13 anni, Morales è riuscito a dare al popolo un governo proprio e l’appoggio per resistere agli attacchi dei neoliberali, oltre alla consegna di opere ogni giorno, come risultato della stabilità e della crescita economica di questa nazione sudamericana.

«Abbiamo recuperato la nostra dignità e la sovranità nel nostro paese», ha segnalato il dirigente sindacale ed ha esortato il popolo a garantire la vittoria del binomio Evo Morales-Álvaro García Linera nelle elezioni del 2019.

Le organizzazioni e i movimenti sociali in tutto il paese che appoggiano il MAS-IPSP , hanno proclamato in varie occasioni il loro appoggio alla candidatura di Morales e García Linera, è questo è stato ratificato in occasione del Giorno della Rivoluzione Democratica Culturale, il 18 dicembre. (PL/ GM – Granma Int.)