ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il Tribunale Supremo ha approvato la candidatura di Evo Morales. Photo: TELESUR

Il Tribunale Supremo Elettorale (TSE) della Bolivia ha approvato la candidatura del presidente Evo Morales per un nuovo mandato.

Il TSE ha approvato otto dei nove binomi di partiti politici e alleanze registrati presso l’ente elettorale per le elezioni politiche che si realizzeranno nel mese di gennaio del 2019.

La presidente dell’ente elettorale, María Eugenia Choque, ha dettagliato che i binomi accettati corrispondono al Movimento Al Socialismo Strumento Politico por la Sovranità dei Popoli (MAS-IPSP), Evo Morales Ayma, candidato alla presidenza, Álvaro Marcelo García Linera candidato alla I candidati alle elezioni generali dovranno essere eletti nel dicembre in corso, per cui il TSE aveva tempo sino al 8 del mese per annunciare i binomi approvati.

Sono stati annunciati anche il Partito Azione Nazionale Boliviana (PAN-BOL) Ruth Nina candidata alla presidenza, Leopoldo Richard Chui, candidato alla vice presidenza; il Movimento del Terzo Sistema (MTS), Félix Patzy Paco, candidato alla presidenza, Lucila Mendieta Pérez, candidata alla vice presidenza.

Gli altri binomi sono il Movimento Nazionalista Rivoluzionario (MNR) Virginio Lema e Fernando Untoja; la Comunità Cittadina (CC), Carlos Mesa e Gustavo Pedraza; l’Unità Civica Solidarietà (UCS), Víctor Hugo Cárdenas e Erick Peinado; Bolivia dice No 21F, Oscar Ortíz – Edwin Rodríguez; Partito Democratico Cristiano (PDC), Jaime Paz Zamora e Paola Barriga.

Per ultimo, la Choque ha segnalato che si pubblicherà la risoluzione per far sì che i cittadini conoscano i binomi approvati. ( Telesur/ GM – Granma Int.)