ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Foto: Granma

Il primo Dialogo sulle Misure Coercitive  Unilaterali Cuba-Unione Europea, si svolgerà oggi 19 novembre a Bruxelles, capitale del Belgio.
I principali temi da discutere saranno giuridici e pratici della legislazione esistente nell’Unione Europea per arrestare l’applicazione extra territoriale delle legislazioni di terzi paesi e l’uso di misure coercitive unilaterali, con effetto
extra territoriale come mezzo politico e di pressione economica contro gli Stati.
La delegazione cubana, presieduta dal direttore generale dei Temi  Multilaterali e il Diritto Internazionale della Cancelleria, Rodolfo Reyes Rodríguez, discuterà tra i vari temi dell’agenda gli effetti del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti, che costituisce  un insieme di misure  economiche coercitive unilaterali  con l’applicazione più prolungata della storia, e che  implica un violazione assoluta,  innegabile e sistematica dei diritti umani del popolo cubano.
Questo incontro si realizza in virtù dell’Articolo 10 dell’Accordo di Dialogo Politico e di Cooperazione accordato tra Cuba e l’Unione Europea nel 2016 e posto in vigore in maniera provvisoria nel 2017.
Come parte di questo dialogo, rappresentanti della società civile cubana ed europea hanno parlato venerdì 16 dei danni provocati da queste misure.
(Cubaminrex/GM – Granma Int.)