ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Cubadebate

Il presidente cubano, Miguel Díaz-Canel si è riunito a Pechino con Wang Yang, Presidente del Comitato Permanente della XIII Conferenza Consultiva Politica del Popolo della Cina.

L’agenda prevista per mercoledì e giovedì, del Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri ha compreso l’incontro con il governante anfitrione, Xi Jinping, con il Primer Ministro, Li Keqiang, e con i Presidenti dell’Assemblea Popolare Nazionale e la Conferenza Consultiva Politica del Popolo della Cina, Li Zhanshu e Wang Yang, rispettivamente.

Nei piani c’è anche la firma di accordi bilaterali e percorsi per luoghi d’importanza storica e culturale di Pechino.

La Cina è la quarta nazione visitata del dignitario cubano, nel suo giro in paesi dell’Europa e dell’Asia, dopo la sua elezione dell’aprile scorso.

Il periplo lo ha portato in Francia, Russia, Repubblica Popolare Democratica della Corea e continuerà nei prossimi giorni in Vietnam.

LE RELAZIONI BILATERALI CUBA-CINA

La Cina è il secondo socio commerciale di Cuba e il volume mercantile nelle due direzioni nel 2017 ha toccato i 2.000 milioni di dollari.

Lo Stato delle Antille valuta la partecipazione del settore delle imprese della Cina nel processo di attualizzazione del suo modello economico, con enfasi nella realizzazione dei progetti d’investimento.

Il sostenuto scambio di visite d’alto livello ha consolidato il dialogo e la fiducia reciproca tra le due nazioni che inoltre si appoggiano reciprocamente nei forum internazionali e mantengono contatti sui rispettivi processi di costruzione socialista.

La Cina, inoltre ha sempre sostenuto nell’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite la risoluzione cubana che da 27 anni consecutivi domanda l’eliminazione del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti più di mezzo secolo fa. ( Cubadebate/ GM – Granma Int.)