ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’agenzia Prensa Latina ha infromato che Nguyen Phu Trong è stato eletto, ha giurato come presidente del paese, e si è impegnato a realizzare i compiti assegnati dal Partito Comunista, lo Stato e il popolo del Vietnam.

«Sotto la sacra bandiera della Patria, di fronte all’Assemblea Nazionale, ai compatrioti e agli elettori del paese, giuro come presidente della Repubblica Socialista del Vietnam, lealtà assoluta alla Patria, al popolo e alla Costituzione e di sforzarmi per realizzare i compiti assegnati dal Partito, dallo Stato e dal popolo», ha promesso.

Il Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam (PCV) è stato eletto presidente martedì 23, durante il sesto periodo di sessioni dell’Assemblea Nazionale, mediante una votazione segreta nella quale ha ottenuto 476

approvazioni delle 477 possibili.

Nella storia della nazione indocinese, solo Ho Chi Minh, dal 1951 e sino alla sua morte nel 1969, aveva sostenuto le redini dell’organizzazione politica e dello Stato. Phu Trong è il primo che assume questo incarico dopo la riunificazione del Vietnam nel 1975.

Il nuovo mandatario ha ringraziato il parlamento per la fiducia datagli con questo grande onore e l’enorme responsabilità.

Phu Trong ha detto che il Vietnam ha realizzato promettenti risultati economici e sociali negli ultimi anni e che gode di un prestigio sempre più forte nell’ arena internazionale, ma ha avvisato che affronta anche grandi sfide che esigono sforzi superiori del sistema politico.

In questo contesto ha chiamato il paese a non dormire sugli allori ed ha espresso la speranza di ricevere come presidente l’appoggio dei parlamentari, degli elettori e dei compatrioti in generale, così come delle istituzioni statali, governative, sociali, giudiziarie e territoriali.

Il Vietnam si è visto di fronte alla necessità di eleggere un nuovo presidente- fato non previsto- per via della morte di Tran Dai Quang lo scorso 21 settembre, a causa di una grave malattia d’origine virale. L’incarico interino lo ha svolto sino a ieri la vicepresidente Dang Thi Ngoc Thinh.

L’ elezione è stata realizzata come dispongono la Costituzione del paese, le regole dell’Assemblea Nazionale in situazioni di questa natura e un risoluzione del recente VII Plenum del Comitato Centrale del PVC.

Su proposta di questo organo del Partito e del Comitato Permanente del Parlamento, l’unico candidato è stato Phu Trong, che eserciterà la presidenza sino al 2021. ( GM - Granma Int.)