ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La collaborazione medica cubana in Haiti offre il suo aiuto ai terremotati. Photo: Internet

La brigata medica cubana in Haiti è di nuovo presente lì dov’è più necessaria.

Lo ha confermato Evelio Betancourt, coordinatore generale della brigata, riferendo che due gruppi di chirurgia si sono preparati ed ora appoggiano il personale di salute haitiano dopo il forte terremoto forza 5.9 della scala di Richter avvenuto sabato 6 nella zona nord del paese.

L’ambasciatore cubano in questo paese, Luis Castillo, ha confermato all’agenzia Prensa Latina che i collaboratori di tutte le missioni statali cubane in questo paese si trovano in perfetto stato e non hanno riportato danni materiali nei loro edifici di residenza, anche se il terremoto si è sentito in tutti i dipartimenti del paese e in varie località ha provocato dannai alle infrastrutture e alle case.

Uno staff di chirurghi cubani ha operato un medico haitiano nell’ospedale La Providence, a Gonaives, dove sono stati assistiti 11 lesionati. la maggioranza d loro vive nel comune di Gros-Morne, uno dei più danneggiati dal terremoto.

Un altro gruppo d’emergenza si è mosso verso Port-de-Paix, dove attualmente lavora con i medici haitiani e al termine di questa edizione aveva assistito 164 feriti.

Il presidente haitiano, Jovenel Moise, ha detto che le operazioni d’emergenza si moltiplicano nel paese e i convogli di kit di alimenti e acqua potabile sono in cammino verso le regioni del Grand Nord, Port-de-Paix e Gros-Morne, le località più danneggiate dal movimento sismico.

Le Forze Armate di Haiti sono mobilitate nelle zone più colpite per assicurare che l’apparato statale aiuti le vittime.( GM – Granma Int.)