ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Olga Lidia Tapia rende omaggio a Do Muoi. Photo: Prensa Latina

«Noi cubani ricorderemo sempre  Do Muoi come un  fratello », ha assicurato ad Hanoi, la capitale del Vietnam, la membro della Segreteria del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba (PCC), Olga Lidia Tapia, rendendo omaggio al recentemente scomparso dirigente comunista  vietnamita.
Una delegazione dell’Isola guidata dalla deputata dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare con altre di diversi paesi, sabato 6, è andata a dire addio all’ex Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam (PCV) nella Casa Funeraria Nazionale in Hanoi.
«Non dimenticheremo mai che  Do Muoi  ricevette il  Comandante in  Capo Fidel Castro quando nel 1995 visitò  il Vietnam per la seconda volta, né i suoi contributo alle relazioni tra i due Partiti, i Governi e i popoli», ha detto Olga Lidia Tapia.
Con altri funzionari del Comitato Centrale del PCC e con l’ambasciatrice  cubana nel paese  Lianys Torres, la dirigente cubana ha offerto fiori e incenso davanti al feretro di  Muoi,  ha offerto le sue condoglianze ai familiari ed ha firmato il libro  aperto nella casa funeraria.
Quando a L’Avana è giunta la notizia della  morte di Do Muoi, il primo segretario del PCC, Raúl Castro, e il presidente Miguel Díaz-Canel, hanno inviata messaggi di dolore e solidarietà al Vietnam.
Il Generale d’Esercito Raúl Castro, in una lettera indirizzata a Nguyen Phu Trong,  ha definito   Muoi  “un amico indimenticabile di Cuba”, che ha contribuito a rinforzare i vincoli di fraternità tra i nostri paesi.
Díaz-Canel ha inviato un messaggio alla presidente interina del Vietnam, Dang Thi Ngoc Thinh, e al primo ministro Nguyen Xuan Phuc, nel quale  ha segnalato gli apporti di  Muoi  allo sviluppo degli storici vincoli d’amicizia e cooperazione che esistono tra il Vietnam e Cuba.
In Vietnam sabeto 6 e domenica 7  è stato rispettato il lutto nazionale, e  sono stati effettuati i Funerali di Stato di Do Muoi.
La bandiera è posta a mezz’asta negli edifici pubblici, dov’è esposto un nastro nero e sono state sospese le attività festive.
Il dirigente scomparso è stato seppellito nel distretto  Thanh Tri, alla periferia della capitale, la terra natale di Do Muoi, morto ad Hanoi lunedì 1º ottobre a 101 anni. Era nato il 2 febbraio del 1917. Entrato nel Partito Comunista dell’Indocina nel 1939, valoroso combattente contro il colonialismo francese, Muoi aveva occupato importanti incarichi nel Partito e nel Governo durante la guerra per la riunificazione ed era stato segretario generale del PCV dal giugno del 1991 a dicembre del 1997.
Contribuì a condurre il Partito, il Governo, le Forze Armate e tutto il popolo con molta forza, al compimento delle linee d rinnovo della costruzione e salvaguardia nazionale. (PL/ GM – Granma Int.)