ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Luis Almagro. Foto: EFE
Luis Almagro. Photo: EFE

La vicepresidente del Venezuela, Delcy Rodríguez, ha informato che  il paese sudamericano denuncerà il segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, nell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e in altre istanze internazionali, per  le sue azioni interventiste.
«Almagro pretende di far rivivere i peggiori espedienti  d’intervento militare imperialista nella nostra Regione, la cui stabilità è seriamente minacciata  dalla demenziale attuazione di chi usurpa in forma abusiva e deviata la segreteria generale della OSA», ha assicurato la vicepresidente nel suo muro in Twitter.
Queste dichiarazioni avvengono dopo che il segretario generale della OSA ha affermato durante una visita nella località colombiana di Cúcuta che «in quanto ad un intervento militare per far cadere il regime di Nicolás Maduro, credo che non si debba scartare nessuna opzione».
Il presidente della Bolivia, Evo Morales, si è sommato alla condanna delle dichiarazioni di Luis Almagro ed  ha affermato che «attentare contro il Venezuela è attentare contro l’America Latina».
La scorsa settimana vari funzionari del Governo venezuelano hanno condannato e respinto i piani interventisti degli Stati Uniti, dopo la diffusione di una pubblicazione dello statunitense  The New York Times che rivelava contatti  clandestini di funzionari dell’amministrazione di Donald Trump con militari oppositori per promuovere un colpo di Stato alla Rivoluzione Bolivariana. (Telesur/ GM – Granma Int.)