ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La delegazione è andata sino al Monte Arpone - Pico Fidel

Valle Susa. -Sabato 30 giugno sono state realizzate  nel Museo della Resistenza al Colle del Lys, una serie di iniziative che legano la Rivoluzione Cubana e la Resistenza Italiana, le prime di una serie in omaggio al Comandante in Capo Fidel Castro Ruz e alla Rivoluzione cubana.
Il ricordo del partigiano italiano e rivoluzionario cubano Gino Donè, a cura di PierCarlo Porporato (Coordinatore Regionale dei Circoli Piemontesi dell'Associazione Nazionale d’Amicizia Italia Cuba) è stato presentato accompagnato da un estratto dal documentario “Cuba Libre” realizzato per il 50' del Desembarco del Granma.
Poi è stata annunciata la prossima firma di un accordo di collaborazione tra il Comitato per la Resistenza Colle del Lys, l'Associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba e il Treno della Memoria, accordo annunciato da Amalia Neirotti Presidente del “Comitato per la Resistenza del Colle del Lys” e Marco Papacci VicePresidente della Associazione Nazionale di Amicizia Italia Cuba con la presenza del Primo Segretario Affari Politici della Ambasciata di Cuba in Italia Mauricio Martinez Duque.
L'accordo sarà firmato nel novembre di quest'anno quando sarà organizzata una attività per ricordare l'anniversario della scomparsa del Comandante Fidel Castro Ruiz.
Sul piazzale del Colle del Lys è stata inaugurata la bacheca che ricorda che il 25 novembre 2017, ed è stato collocato sulla cima del Monte Arpone, un ceppo di caguairan (il resistente ebano cubano) con inciso il nome di Fidel.
La località si trova a 1600 metri di altitudine, la stessa della Comandancia de La Plata sulla Sierra Maestra ed il ceppo di caguairan è orientato verso Cuba.
Per questo è stato rinominato Pico Fidel.
Sul Piazzale del Parco del Col del Lys è stata collocata dai ragazzi della Brigada Gino Donè e i dai volontari del Circolo Valle Susa dell'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, la bacheca con il cartello che indica il percorso per raggiungere il Pico Fidel.
Alla inaugurazione hanno partecipato Amalia Neirotti presidente del Comitato per la Resistenza Col del Lys a cui aderiscono molti comuni della provincia di Torino, i rappresentanti dei consigli Comunali di Rubiana (Consigliere Comunale Fabio Otta delegato del Sindaco) e di Viù (Sindaco Daniela Majrano), nel cui territorio si trova il parco del Col del Lys, storica località della Resistenza al nazifascismo, campo d’azione della 17sima Brigata Garibaldi “Felice Cima”, Mauricio Martinez Duque Primo Segretario Affari Politici della Ambasciata di Cuba in Italia, Marco Papacci VicePresidente dell’ Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, Rocco Sproviero della segreteria nazionale ANAIC e segretario del Circolo di Torino, Pier Carlo Porporato, coordinatore regionale del Piemonte e membro del direttivo del Circolo Valle di Susa e Direttivo Nazionale ANAIC, Franco Peretti segretario del Circolo ANAIC Valle Susa con Italo Cerea e altri soci del Circolo, i ragazzi della Brigata Gino Doné promossa da AICEC (Agenzia di interscambio culturale ed economico con Cuba), i ragazzi del Campeggio Internazionale Eurolys.
Era presente il sindaco di Collegno Francesco Casciano che ha ricordato la Piazza intitolata a Che Guevara in Collegno, prima piazza in Italia e in Europa intitolata al Guerrillero Eroico,
Nel pomeriggio una delegazione era salita al Monte Arpone-Pico Fidel rendendo omaggio al Comandante Fidel Castro presso il cippo lanciando uno sguardo dalle montagne Valsusine in direzione della Comandancia de La Plata in Sierra Maestra a Cuba.
Il Circolo Valle Susa con il suo Segretario Franco Peretti, Italo Cerea e PierCarlo Porporato membri del Direttivo e i tutti i soci sono orgogliosi di aver contribuito fattivamente per la realizzazione di questi eventi e opportunità future per Cuba e per l'Associazione Nazionale di Amicizia, e ringraziano per la fattiva collaborazione il Sindaco di Rubiana Gianluca Blandino, il Consigliere Comunale di Rubiana Fabio Otta e il Sindaco di Viù Daniela Majrano e il Presidente del Comitato Resistenza Colle del Lys Amalia Neirotti, Michele Curto Presidente di AICEC - Brigada Gino Donè e Roberto Forte del Treno della Memoria.