Cuba per la prima volta in Italia, nel Castello Errante › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Alcuni protagonisti. Photo: cortesía de la autora

Una giornata dedicata a Cuba e tutto il mese di luglio per realizzare un cortometraggio ad opera di una troupe internazionale formata da studenti provenienti dalle più importanti Scuole di Cinematografia italiana e dell’America Latina corrisponde al progetto «Castello Errante» nella provincia italiana di Rieti, nel Lazio.
Nel giorno riservato a Cuba, sono stati visionati i film «Hello Hemingway», di Fernando Pérez; «Casa Vieja», di Lester Hamlet e il giovane regista Luis Ernesto Doñas ha presentato il suo cortometraggio «Oslo».
Il progetto con sede nell’Abbazia reatina dei Santi Quirico e Giulitta, a Micigliano, promuove le diversità culturali e i nuovi linguaggi attraverso l’unica Residenza Internazionale del Cinema di queste caratteristiche in Italia dal primo al 31 luglio che in questa seconda edizione ha avuto in programma rassegne cinematografiche latinoamericane ed italiane, convegni, MasterClass, workshop e appuntamenti «Fuori Menù» per conoscere l’enogastronomia del territorio.
I giovani professionisti del cinema partecipanti con diversi ruoli affidati, rappresentano le Ambasciate di Argentina, Cile, Costa Rica, Guatemala, Nicaragua, Perù, Uruguay e per Cuba prende parte la disegnatrice di Comunicazione Visiva Ana Regina García Torres in veste di assistente regia.
Ispirandosi alla frase di Ludwig Feuerbach: “Noi siamo quello che mangiamo”, il tema del «Castello Errante» è «il Cibo» che i ragazzi hanno saputo abbinare nel cortometraggio nel corso di questa Residenza del 2018 con la collaborazione di Cameraworks Srl e concepito per partecipare ai festival nazionali e internazionali, veicolando così il patrimonio della Regione Lazio anche oltre Oceano.
Quasi  alla conclusione del progetto «Castello Errante», tutte le forze, compresi i residenti, riconoscono il lavoro congiunto svolto dell'organizzazione “Occhi di Giove srl” con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) e della Regione Lazio.
Inoltre è stato lodato il compito dell'Unione di Comuni e del Sistema Bibliotecario della Bassa Sabina e del Comune di Cottanello, in collaborazione con IILA-Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, la Roma Lazio Film Commission, i Comuni di Micigliano e di Antrodoco, e delle Ambasciate dei Paesi che hanno aderito all'iniziativa ideata da Adele Dell'Erario.