ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Estudio Revolución

MONTEGO BAY.- La prima attività del mandatario cubano in questa città dei Caraibi è stata il ricevimento ufficiale offerto nel Centro delle Convenzioni di questa dal Primo Ministro, onorevole Andrew Holness, che gli ha dato il benvenuto con una stretta di mano.
Nell’ incontro, Holnees ─ che ora assume la presidenza pro tempore della Caricom ─ lo ha felicitato per la sua recente elezione alla guida dei Consigli di Stato e dei Ministri della Repubblica di Cuba ed ha mostrato gratitudine per la solidarietà che la maggiore delle Antille ha mostrato sempre con i Caraibi. Inoltre gli ha riferito, a nome dei leaders are caraibici, la soddisfazione per la sua visita, la seconda visita all’estero dalla sua elezione.
Díaz-Canel ha ringraziato per il caldo ricevimento, l’ospitalità e l’affetto ricevuti dalla delegazione cubana da quando è giunta in questa terra.
Cuba e Giamaica non sono solo vicine geograficamente ma lo sono anche nello storico e nell’umano, ha detto.
Inoltre ha ringraziato per il gesto coraggioso e audace della Giamaica quando nel 1972 decise di stabilire relazioni con Cuba assieme a Barbados, Guyana e Trinidad y Tobago, nonostante il blocco diplomático che gli Stati Uniti avevano preteso d’imporre contro Cuba.
Poi il mandatario cubano ha  incontrato il mandatario di Haiti, Jovenel Moise ─ presidente pro tempore uscente della  Caricom ─ con il quale ha parlato di progetti congiunti nei settori dello sviluppo idraulico, la modernizzazione dell’aeroporto di Cabo Haitiano e le nuove borse di studio per gli studenti.
Díaz-Canel ha risaltato la sensibilità del Primo Segretario del Partito Comunista di Cuba, Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, e del Presidente del Parlamento, Esteban Lazo Hernández, con i temi riferiti ai Caraibi e specialmente ad Haiti. ( GM- Granma Int.)