ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Anche se diversi media internazionali hanno segnalato che nelle recenti presidenziali della Colombia «Gustavo Petro ha ottenuto una votazione storica per la sinistra del suo paese», il focus è ricaduto inevitabilmente su Iván Duque, candidato del partito uribista Centro Democrático, che ha ottenuto l’incarico.

Nel suo profilo appare l’ombra di “uribismo”, quel che esibisce chiaramente se si considera il suo primo discorso come presidente eletto. Lui oltre ad invitare all’unità i colombiani ha espresso un enfatico «Grazie presidente Uribe».

La rivista Semana lo descrive così: «Iván Duque giunge alla campagna del 2018 con una delle magliette più appetitose : quella di “Quel che dice Uribe”.

Ha sbaragliato i suoi concorrenti interni con un nuovo e curioso processo di inchieste successive per fissare in questo modo una strategia che cercava la complicità e l’approvazione dell’ex presidente.

Con Santos aveva lavorato direttamente nel Ministero delle Finanze.

Era il turno di Andrés Pastrana nel governo e Duque era assessore di questo ministero. Poi, come chi si allontana dalla arena politica, lavorò per più di dieci anni (2001-2013) nel Banco Interamericano di Sviluppo   (BID) come consigliere principale per Colombia , Perù ed Ecuador.

Lì però non perse tempo ed ebbe l’incarico di capo della divisione di Cultura, Creatività e Solidarietà.

In parallelo negli anni 2010 e 2011 era stato assessore della ONU, sino a che finalmente questa esperienza gli spianò il cammino per il posto di assessore internazionale dell’ex presidente Álvaro Uribe Vélez.

Si erano conosciuti niente meno che a Washington, quando Duque lavorava nel BID e Uribe era di visita là, come d’abitudine.

La sua storia è la tipica espressione di un mondo politico nel quale le alleanze e le compagnie sì che importano e Duque, avvocato che ha studiato anche Filosofia e Umanità nella locale Università Sergio Arboleda, lo sa bene.

Nella sua formazione appaiono studi esecutivi in negoziati strategici politici che fomentò per il settore privato, con la gestione del capitale a rischio di corta durata nella Scuola degli Affari e del Governo dell’Università di Harvard.

Nome: Iván Duque Márquez Partito: Centro Democrático

È nato a Bogotá il 1º agosto del 1976. Ha 41 anni ed è di professione avvocato.

Incarico pubblico: Presidente della Colombia.