ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Papa Francisco Photo: TELESUR

Papa Francisco ha reiterato, domenica 3 giugno, il suo richiamo a porre fine alla violenza che colpisce il Nicaragua ed ha ricordato che la Chiesa è sempre per il dialogo, ha segnalato Telesur.

Durante la tradizionale orazione dell’Angelus, il massimo gerarca della Chiesa Cattolica, ha detto che si univa «ai suoi fratelli vescovi del Nicaragua per esprimere dolore per le gravi azioni di violenza, con morti e feriti», ed ha aggiunto che «prego per le vittime e per le loro famiglie».

Francisco ha affermato che la Chiesa è sempre per il dialogo, «ma questo necessita un impegno attivo e il rispetto della libertà, ma prima di tutto della vita».

Infine il Papa ha richiamato tutti i settori del paese centroamericano a lavorare assieme, per far sì che si riprenda il dialogo per la pace nella nazione al più presto possibile.

Le proteste sono cominciate in aprile quando migliaia di persone si sono opposte a una riforma della previdenza sociale.

Sin dall’inizio delle azioni di violenza il Governo del presidente Daniel Ortega ha reiterato il richiamo al dialogo per avanzare nel processo di pace. ( GM – Granma Int.)