ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Russia Today ha diffuso notizie sul focus del Nipah, un virus incurabile, identificato nello stato dell’India di Kerala, come ha informato anche il quotidiano The Times of India.

Le autorità sospettano che l’infezione ha già ucciso almeno dieci persone, tra le quali i medici, ma attualmente sono confermati solo tre deceduti.

Il virus è stato scoperto nei corpi di alcuni membri morti di una famiglia indiana di Changaroth.

Gli investigatori hanno incontrato dei pipistrelli della frutta – i principali portatori dell’infezione - in un pozzo aperto di proprietà della famiglia.

Ora, dato che il Nipah si trasmette attraverso la saliva degli infettati, le autorità controllano le persone che forse sono state in contatto con i morti e corrono il pericolo d’essere stati contagiato dal virus.

Science Alert ha pubblicato che le statistiche indicano che il Nipah ha la potenzialità di poter provocare una pandemia mortale, ragion per cui l’Organizzazione Mondiale della Salute considera una priorità l’investigazione urgente sul virus come avviene con l’Ebola e la Sindrome Respiratoria grave (SARS, la sigla in inglese).

La rivista segnala anche che attualmente Kerala registra una trentina di ricoverati, forse infettati dal virus Nipah.

Gli ospiti naturali del virus sono i pipistrelli della frutta e il Nopah si trasmette con la loro saliva che può restare sulla frutta che hanno morsicato e infettare altri animali e persone.

Il virus è stato scoperto in Malesia nel 1998, quando una strana malattia fu scoperta in 265 persone che presentavano quadri di febbre e infiammazione cerebrale. Più di un centinaio di persone morirono per via di quel focus. (GM – Granma Int.)