La OMS ricorre ai vaccini contro l’Ebola nella Repubblica Democratica del Congo › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

KINSHASA.–L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) ha deciso di ricorrere a un vaccino contro il virus dell’Ebola che non è ancora stato approvato, ma che ha già dimostrato d’essere sicuro ed efficace, per evitare la propagazione della malattia di fronte al nuovo focus nella Repubblica Democratica del Congo (RDC).

«Ho parlato per telefono con il Ministro di Salute della RDC e abbiamo accordato d’inviare i vaccini nel tempo più rapido possibile per salvare vite», ha commentato Tedros Ghebreyesus, direttore generale della OMS.

La agenzia AP ha informato che sono stati registrati 34 casi sopetti o confermati includendo 18 morti dal 4 aprile, data in cui si situa l’origine del focus, con i dati disponibili attualmente.

I casi sono localizzati in tre focus, a Bikoro una zona relativamente isolata della provincia di Equateur, nel nordoest della RDC.

L’Alleanza Mondiale per i Vaccini e l’Immunizzazione - GAVI - ha promesso di finanziare questa campagna.

Anche se vaccini sono in fase sperimentale, hanno già provato la loro efficacia in Guinea durante l’ultima grande epidemia del 2014 – 2016. ( GM – Granma Int.)