ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Ernesto che Guevara. Photo: Osvaldo Salas

Con il ciclo di conversazioni «90 volte Che» gli abitanti di Rosario si uniscono agli omaggi che in tutto il mondo ricordano il rivoluzionario nato in questa città dell’Argentina il 14 giugno del 1928.

La Municipalità di Rosario, attraverso il Centro di Studi Latinoamericani Ernesto Che Guevara, organizza questo ciclo con riferimenti di letteratura, filosofia e storia sulla figura del leader rivoluzionario, ha informato il quotidiano El Ciudadano nel suo sito digitale, ha riferito Cubadebate.

L’investigatrice e pittrice Claudia Gilman ha offerto una conversazione nel teatro La Comedia con entrata libera e gratuita.

Per lei, pittrice traduttrice e giornalista culturale, Ernesto Guevara è la figura emblematica di un’epoca nella quale l’idea di rivoluzione mondiale sembrò mettersi in marcia dalla locomotiva del Terzo Mondo.

«E se il futuro che si annunciava è rimasto lontano dal previsto, cioè si è chiuso allora, si deve verificare come e perchè la vita e la tragica morte del Che in Bolivia si sono salvate dalla chiusura dell’epoca e l’hanno superata come un legato che continua ad essere motivo d’interrogazioni nelle nostre nuove coordinate d’epoca», ha commentato.

Il ciclo di conversazioni è cominciato il 22 marzo con «La Rivoluzione, una decostruzione ». Il secondo incontro, «Voci per il Che» ha riunito Carlos Polimeni e Raly Barrionuevo nella scalinata del Parco di Spagna lo scorso 21 aprile.

Per chiudere il ciclo, il 7 giugno si parlerà di “Ernesto Guevara: da Rosario al mondo”, a carico di Felipe Pigna.

Nel 2008, Rosario fu la sede mondiale per ricordare gli 80 anni di vita di Ernesto Che Guevara. Allora il municipio, il governo di Santa Fé, l’ambasciata di Cuba e la Multisettoriale d’appoggio a Cuba, organizzarono i festeggiamenti.

Seminari, dibattiti, mostre di fotografie, un incontro delle Cattedre del Che, un altro di sindacati e un altro ancora dei movimenti sociali, furono alcune delle attività realizzate nella cornice degli omaggi.

I festeggiamenti termineranno con un recital degli artisti argentini e cubani, León Gieco, Gerardo Alfonso e molte altre voci che hanno cantato il Che (GM – Granma Int.)