ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Centinaia di migliaia di medici cubani hanno servito all’estero negli ultimi cinque decenni ora circa 50000 realizzano missioni in più di 60 paesi. Photo: Prensa Latina

HANOI.– Cuba ha dichiarato la sua volontà di accrescere la cooperazione nella salute con il Vietnam e in particolare con un ospedale della cenetrale provincia di Quang Binh, che fu donato a questo paese dal Comandante in Capo Fidel

Castro, ha riportato PL.

In visita nell’istituzione, l’ambasciatrice cubana nella nazione indocinese, Lianys Torres, ha detto che l’Isola è disposta a continuare ad onorare in questo e in altri campi la storica amicizia tra le due nazioni.

La diplomática ha presentato tre medici appena giunti in Vitnam per incorporarsi allo staff di questo centro, che porta il simbolico nome di Amicizia Vietnam-Cuba.

Píter Martínez (cardiologo), Aracelio Pérez (ortopedico) e Crescencio Aneiro (neurochirurgo), si sommano a altri 17 medici che da mesi lavorano ad Hanoi.

In virtù di un contratto di due anni prorogabile, gli specialisti cubani trasferiranno le loro conoscenze e il dominio di moderne tecniche ai loro colleghi di questo centro, che si trova nel capoluogo provinciale, Dong Hoi.

La creazione di questo ospedale si deve alla volontà del Comandante in Capo quando nel 1973, ancora in piena guerra, visitò le recentemente liberate province centrali di Quang Binh e Quang Tri.

La sua costruzione e gli strumenti originali furono finanziati da Cuba e i lavori terminarono nel settembre del 1981, aggiunge il dispaccio di Prensa Latina.

attualmente conta con 900 letti e 39 facoltà ed è responsabile dell’assistenza della salute, la formazione del personale, la prevenzione e la lotta contro le epidemie, così come l’investigazione e l’applicazione delle tecnologie moderne.

In compagnia dei dirigenti, la diplomatica Torres ha percorso l’installazione ed ha parlato con i pazienti.

Poco prima era stata ricevuta dal presidente del Comitato Popolare della Provincia, Nguyen Huu Hoai, che ha esposto le potenzialità del territorio ricostruito sulle rovine della guerra, sino a divenire un esempio dello sviluppo socio economico raggiunto dal paese.

Hoai ha ricordato l’affetto speciale del leader storico della Rivoluzione per Quang Binh ed ha espresso il suo desiderio che, come in quei tempi, il Governo della Maggiore delle Antille appoggi la provincia nel settore della salute. ( GM – Granma Int.)