ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Delegazioni  multi settoriali di Cuba  e degli USA hanno dialogato  lo scorso 13  febbraio, a Washington, sulla tratta delle persone.
Un comunicato ufficiale della Cancelleria cubana ha riferito che l’incontro è stato parte della V riunione di scambio tra funzionari delle due nazioni incaricati d’affrontare questo delitto.
<http://www.minrex.gob.cu/es/delegaciones-de-cuba-y-estados-unidos-intercambian-sobre-trata-de-personas>.
Durante la sessione di lavoro le due parti hanno presentato un’attualizzazione sui passi avanti, le esperienze maturate e l’impegno nella prevenzione e la lotta  contro il delitto della tratta delle persone e la protezione delle vittime.
Come parte del dialogo, la parte cubana  ha ratificato la politica nazionale di “tolleranza zero” di fronte a questo fenomeno ed ha condiviso nuove  e importanti azioni intraprese nel periodo  2016-2017, che contribuiscono a rinforzare sempre più la risposta dello Stato e della società di fronte a questo flagello d’incidenza globale.

 I nuovi passi:

 • Adozione del Piano d’Azione  Nazionale per la Prevenzione e la Lotta  contro la Trata delle Persone e la Protezione alle Vittime
http://www.minrex.gob.cu/sites/default/files/ficheros/informe_de_cuba_sobre_prevencion_y_enfrentamiento_trata_de_personas_y_proteccion_a_victimas_2017.pdf    per il  periodo 2017-2020
 • Creazione della Commissione per implementare le azioni multi disciplinari contenute in questo Piano.
 •  Risultati della visita a Cuba della Relatrice Speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani delle vittime della tratta delle persone, soprattutto donne e bambini, la signora María Grazia Giammarinaro.

Alcune azioni che hanno contribuito ad elevare la prevenzione, a detenere e  accrescere la percezione del rischio.

• Creazione della Direzione della Protezione alla Famiglia.
• Funzionamento della Linea Telefonica della Procura.
•  Realizzazione di seminari di preparazione specializzata per pubblici ministeri,  
   giudici e funzionari dell’ordine.
• Organizzazione di seminari e di corsi di preparazione per gli educatori.
 •  Celebrazione del Giorno Internazionale contro la Tratta, tra le altre misure.
 •  Carattere preventivo del Sistema Nazionale di Salute.
 • Ruolo dei medici cubani nella detenzione e nell’attenzione alle potenziali vittime della tratta delle persone, sia a Cuba che nei paesi in cui il nostro paese offre collaborazione sanitaria.
Secondo le informazioni pubblicate dal  MINREX nel suo sito web, nel  2016 in Cuba sono stati giudicati 21 casi di delitti con elementi tipici di tratta  di persone attraverso  tipi penali come «Corruzione di Minori» e «Prossenetismo e Tratta delle Persone».
Nello stesso periodo Cuba  ha mantenuto la collaborazione internazionale per le investigazioni e la soluzione di casi che vanno oltre la cornice nazionale.
«I rappresentanti cubani  hanno dimostrato che la scarsa incidenza della tratta di persone in Cuba è associata alle conquiste sociali e di sicurezza cittadina, all’uguaglianza di opportunità e alle politiche e i programmi destinati a dare potere alla donna, l’accesso gratuito ai servizi di salute, all’educazione, alla cultura e lo sport. Tutto questo riduce la vulnerabilità del paese e rinforza la sua capacità per incrementare a la cooperazione internazionale in questa sfera, come Stato Parte degli strumenti giuridici  firmati su questo e altri temi connessi» include il comunicato. ( Traduzione GM – Granma Int.)