ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

JUBA.–La missione della ONU in Sudán del Sud (Unmiss) ha detto d’aver dato il benvenuto alla liberazione di centinaia di bambini soldato vincolati ai gruppi armati del ovest del Sudán del Sud, ha informato Xinhua.

La Unmiss ha indicato che il primo gruppo di 311 bambini è stato liberato il 6 febbraio nella località di Yambio, includendo 87 bambine.

A questo proposito la missione di mantenimento della pace ha segnalato che gli ex combattenti saranno rimandati nelle loro comunità e saranno lasciati liberi di decidere di sé stessi.

700 bambini sono stati controllati e registrati per essere liberati a tappe, 563 dal Movimento di Liberazione Nazionale del Sudan del sud e 137 dall’Esercito di Liberazione del Popolo sudanese in Opposizione.

David Shearer, capo della Unmiss, ha indicato che è prima volta che tante ragazze vengono liberate in questa forma in Sudan del Sud.

Un rapporto del 2017 del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef), informava che i gruppi armati del sud del Sudan hanno reclutato circa 19.000 bambini da quando è iniziato il conflitto nel 2013.

Unicef ha anche avvisato che tuta una generazione di bambini rischia di morire, d’essere mutilata, soffrire la fame e le malattie, essere reclutata, sfollata e di non ricevere educazione. ( Traduzione GM – Granma Int.)