ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Ieri si sono svolte le consultazioni a livello di esperti del II Forum di Cooperazione Celac-Cina. Photo: Cubaminrex

SANTIAGO DEl CILE.–Con le braccia aperte a una cooperazione strategica, i cancellieri dela Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (Celac) partecipano oggi, con i rappresentanti della Cina, al II Forum di Cooperazione del blocco regionale e del gigante asiatico.
Ieri, domenica 21, si sono svolte le consultazioni a livello di esperti e si è discussa l’approvazione di una dichiarazione, di un piano d’azione e di una dichiarazione speciale su  “La Striscia e la Rotta”, con l’obiettivo di approfondire le relazioni.
Per mezzo della rete sociale Twitter, il coordinatore nazionale per Cuba e vice cancelliere, Abelardo Moreno, ha segnalato che nella giornata la Celac e la Cina hanno parlato dell’impegno di promuovere il multilateralismo e di continuare a difendere i propositi e i principi della  Carta delle Nazioni Unite.
Il cancelliere del paese anfitrione, Heraldo Muñoz, ha spiegato che la Celac  aspira a concretare accordi con Pechino in materie come energia, connessioni,  infrastruttura,  ambiente e multilateralismo, includendo gli aspetti politici.
Il  capo della diplomazia cilena, citato da PL, si è congratulato per : «I preveggenti che siamo stati con la Cina dal suo riconoscimento nel 1970, come prima nazione sudamericana nel farlo », e per l’avvicinamento in numerosi terreni.
Ugualmente, Muñoz si è riferito all’inziativa cinese della “Striscia e la Rotta” alla cui conferenza a Pechino era stata un’invitata speciale la presidente cilena Michelle Bachelet.
«Con il tema della “Striscia e la Rotta”, la Celac farà un profondo ripasso per vedere con quali misure può facilitare un maggior avvicinamento alla Cina, una cosa che valutiamo molto in tempi di protezionismo in certe parti
del mondo», ha aggiunto.
Il cancelliere cinese, Wang Yi, rispondendo con un scritto al quotidiano cileno  
El Mercurio, ha detto che il messaggio è chiaro: «La Cina è disposta a continuare a prendere i paesi della Celac come soci prioritari e importanti ( Traduzione GM - Granma Int.)