Uno studio ha dimostrato l’efficacia del virus dello Zika contro il tumore cerebrale › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Investigatori brasiliani hanno dimostrato in uno studio appena pubblicato l’effcacia del virus dello Zika per combattere le cellule cancerogene nel cervello degli adulti, ha segnalato l’informazione di Prensa Latina dal paese sudamericano.
Per dimostrare questa ipotesi,  gli autori provenienti dall’Università Statale di  Campinas, hanno infettato con Zika le cellule con  il glioblastoma, il tumore maligno del sistema nervoso centrale più comune, di rapida crescita, hanno segnalato in un comunicato.
Come risultato, 24 ore dopo l’iniezione, lo Zika aveva già eliminato la metà delle cellule tumorali. Questo processo è stato ripetuto nelle ore successive senza che le cellule sane subissero danni per l’azione del virus, è stato segnalato.
Gli esperti hanno osservato anche che quando è avvenuto il contatto tra lo Zika  e la cellula tumorale, è aumentata considerevolmente la quantità di digoxina, una sostanza responsabile della morte dei tumori, utilizzata nel trattamento di alcune malattie cardiache.
L’investigatore, Rodrigo Ramos, ha detto che la scoperta della sostanza e del meccanismo con cui il virus dello Zika agisce nel glioblastoma, in questo tipo di cancro, è inedito nel mondo.
Estela de Oliveira, membro del gruppo, ha considerato che lo Zika protegge  le cellule normali dell’adulto, eliminando solo quelle del cancro e divenendo un trattamento più specifico della chemioterapia.
Gl scienziati hanno informato che tra le prove di laboratorio, il prossimo passo sarà fare prove con animali e alla fine con gli esseri umani, e se si confermeranno i risultati, questo potrà divenire un nuovo trattamento contro il
glioblastoma ed anche un vaccino, hanno pronosticato. ( Traduzione GM- Granma Int.)