ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

BRUXELLES.– Vari deputati del Parlamento Europeo e numerosi attivisti hanno reclamato l’eliminazione del blocco degli Stati Uniti contro Cuba e il suo carattere extra territoriale.
La denuncia intitolata «Le giornate d’azione europea contro il blocco», è stata presentata nei giorni  29 e 30 nell’organo legislativo regionale, dove i partecipanti hanno dibattuto sull’impatto di questa politica ostile, ricordando che la sua portata giunge con forza in Europa e in altre nazioni del mondo, ha precisato PL.  
Vania Ramírez, portavoce del Capitolo svedese del Comitato Internazionale per la pace, la giustizia e la libertà per i popoli,  ha sostenuto che il blocco contro la maggiore delle Antille danneggia anche i cittadini europei che molte volte trovano ostacoli per questioni come accedere ai prodotti cubani.
Inoltre sono state segnalate le multe imposte a diverse banche europee per aver realizzato operazioni relazionate a Cuba.
L’incontro è stato guidato da europarlamentari e rappresentanti dei movimenti sociali di Portogallo, Spagna, Italia e Belgio, tra le varie nazioni, e organizzato dal Gruppo Confederale della Sinistra Unitaria Europea / Sinistra verde del Nord e dall’Associazione di Solidarietà Cubanismo.
Hanno partecipato il direttore dell’Ospedale Cardiocentro Pediatrico «William Soler», Eugenio Selman Hussein Sosa; il vicepresidente della commissione dei Temi  Economici dell’Assemblea Nazionale, Oscar Luis Hung Pentón con Camilo Guevara, dirigente  del Centro di Studi Che Guevara. ( Traduzione GM Granma Int.)