ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Marta Vázquez, presidente delle Madri di Plaza de Mayo Photo Girabas

BUENOS AIRES.- La scomparsa  della presidente delle Madri di Plaza de Mayo-Linea Fondatrice, Marta Vázquez, ha messo a lutto tutte le donne argentine che lottano per scoprire dove sono finiti i loro figli e i loro nipoti.
La morte della leader femminile è stata confermata dal capo del Servizio di Pace e Giustizia, il premio Nobel della Pace Adolfo Pérez Esquivel, che l’ha ricordata come una combattente coerente per i diritti umani, ha informato PL.
Marta  Vázquez, aveva 90 anni e la sua vita è terminata per  l’aggravamento di un problema di salute. Era ricoverata da una settimana in una clinica.
Aveva lottato per conoscere il luogo in cui erano stati portati sua figlia e suo nipote. La giovane fu sequestrata dalla dittatura quando era incinta e lavorava come psicopedagoga nell’appoggio scolastico, in una città di Bajo Flores.
Dal 1976, con il marito  José María Vázquez, Marta aveva cercato le sue figlie e il nipote o la nipote nel paese e all’estero, senza ottenere informazioni sul loro destino  nè dei responsabili del sequestro e della loro scomparsa.
Nel 1986 fu eletta “Personalità Riconosciuta dei Diriti Umani” dalla legislatura argentina. Alzò la sua voce e diffuse la storia della lotta delle madri per tutto il mondo e partecipò alla stesura della Convenzione Internazionale per la Protezione di tutte le Persone, contro le scomparse forzate”, votata dalle Nazioni Unite che dichiararono la scomparsa forzata delle persone “crimine di lesa umanità”.
«Le nonne di Plaza de Mayo si commiatano con tristezza dalla loro compagna  María Marta Ocampo de Vázquez, nonna di un nipote o una nipote nati in prigionia», ha segnalato questo gruppo in un comunicato.
Nella nota le Nonne hanno segnalato il calore e l’intelligenza di Marta: «Che ha aperto cammini e tessuto vincoli per salvare il destino dei nostri figli e figlie scomparsi e per diffonderle la ricerca delle nipoti e dei nipoti sequestrati dal terrorismo di Stato», hanno aggiunto.
Una delle personalità che si è unita al dolore per la triste perdita è stata la ex presidente e recentemente eletta senatrice,  Cristina Fernández, che ha scritto in Twitter: «Con molto dolore salutiamo  la cara Marta Vázquez, presidente delle Madri Linea Fondatrice. La sua lotta e il suo impegno,un esempio di vita»
Wado de Pedro e Daniel Filmus hanno commentato, alla notizia della morte diMarta: «Cosa dire? Una combattente, un esempio di dignità. Madri e Nonne sappiate che continueremo la sua instancabile lotta per la memoria, la verità e la giustizia», ha detto il deputato di Buenos Aires e l’ex ministro d’Educazione ha aggiunto che: «È stata una delle prime Madri di Plaza de Mayo, una combattente instancabile per i diritti umani e la giustizia e la ricorderemo sempre con l’impegno d’essere fedeli al suo legato».
Oltre a guidare le Madri  di Plaza de Mayo-Linea Fondatrice, la Vázquez era al fronte della Federazione  Latinoamericana dei Familiari degli scomparsi, in cui aveva realizzato grandi aapporti alla redazione della Convenzione Internazionale contro la Scomparsa Forzata delle Persone.  (Traduzione GM – Granma Int.)