ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Abidján, La sotto alimentazione cronica nell’Africa subsahariana danneggia 224 milioni di persone di fronte ai 200 milioni registrati nel 2015- 2016, ha assicurato la FAO.
L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) ha affermato nel suo rapporto  “Panorama regionale della sicurezza alimentare e la nutrizione in Africa 2017”, che tale situazione si deve soprattutto al cambio climatico, ai conflitti e al rallentamento dell’economia mondiale.
Di fronte a questa situazione dobbiamo creare elasticità nelle comunità più colpite, segnala il testo pubblicato nella Costa D’Avorio.
Il dato sulla fame suppone che il 25% degli 815 milioni  di persone sotto alimentate nel mondo nel 2016, vive in questo continente, ha segnalato il rappresentante regionale della FAO per l’Africa, Bukar Tijani che ha specificato che tra i fattori determinanti per l’aumento della fame nella regione appaiono l’incremento della popolazione con incapacità d’accedere agli alimenti, le condizioni climatiche avverse e i conflitti, fattori che coincidono molto spesso.
Lo studio indica che nel primo decennio del millennio l’Africa aveva progredito nella lotta contro la fame, che era caduta dal 29,1 % al 20,6.  Senza dubbio questo risultato è retrocesso nel 2015 e nel 2016 in molti paesi.
Questo è dovuto tra le varie cause all’impatto dei conflitti e alle condizioni climatiche come le siccità reiterate, relazionate al fenomeno di El Niño,  che provoca cattivi raccolti e la perdita del bestiame.
Le investigazioni indicano che esiste uno stetsto vincolo tra la fame e i conflitti e assicurano  che 489 milioni di persone degli 815 milioni che hanno sofferto  per una scarsa alimentazione nel mondo nel 2016, vivono in paesi
colpiti da conflitti, violenza e fragilità.
Nel caso dell’Africa sub sahariana, la maggioranza della popolazione sotto alimentata vive in nazioni colpite da conflitti, segnala il documento, assicurando che sono quasi raddoppiati i paesi che soffrono per la violenza e le crisi prolungate come per i risultati nutrizionali. ( Traduzione GM - Granma Int.)