ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Bruxelles .— La lotta di  Ernesto Che Guevara per un mondo migliore ha insegnato una forma diversa di vedere la vita, è stato dichiarato in un omaggio dei paesi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli di Nuestra America (ALBA).
Gli ambasciatori e i rappresentanti diplomatici di queste nazioni si sono riuniti lunedì 9 nell’ambasciata della Bolivia, nella capitale del Belgio, per evocare la figura del rivoluzionario latinoamericano nel 501º anniversario della sua morte in combattimento.
L’ ambasciatore della  Bolivia, Nestor Bellavite,  ha risaltato che è molto quello che ci ha insegnato il Che ed ha segnalato che: «Non potrò mai essere come lui perché  aveva una maniera incredibile di rinunciare e se stesso per dedicarsi totalmente agli altri».
Il diplomático ha ricordato che: «Il  mitico guerrigliero ha sparso il suo sangue nella mia terra e questo ha un significato molto forte per noi boliviani».
L’ambasciatrice di Cuba, Norma Goicochea, ha sottolineato che il Che forma parte delle nostre vite, perché sin da piccoli apprendiamo ad amarlo e a cercare d’essere come lui.
Norma Goicochea  ha sostenuto che la figura del Che incarna il modello dell’uomo nuovo, l’essere ideale al quale tutti aspiriamo, l’esempio di comunista. di  dedizione, perchè quale più grande generosità esiste che dare la vita pensando negli altri?
Hanno partecipato all’incontro l’ambasciatore del Nicaragua, Mauricio Lautaro Sandino,  che ha detto che  Ernesto Guevara  ha trasformato la sua vita e quella di milioni di persone nel mondo.
Il secondo capo della missione del Venezuela, Enrique Campoverde,  ha ricordato il discorso del Che nelle Nazioni Unite e il suo richiamo a lottare per la sovranità dei popoli  latinoamericani, che riveste una tremenda vigenza nell’attualità, quando dobbiamo affrontare tante minacce.
Hanno partecipato all’incontro altri funzionari e diplomatici di Ecuador e Bolivia e rappresentanti di organizzazioni di solidarietà. ( Traduzione GM - Granma Int.)