ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Ande

QUITO.– I partiti politici e le organizzazioni ecuadoriane affinano i dettagli delle loro proposte per la consultazione popolare il cui contenuto sarà annunciato il 2 ottobre dopo settimane di allusioni al plebiscito da parte di diverse autorità del paese.
Il 18 settembre il presidente ha reso pubblica la sua decisione di applicare il meccanismo costituzionale e ha chiesto agli equadoriani di collaborare con i loro suggerimenti.
«È lodevole che si sia aperto un sano dialogo a proposito delle domande e chiedo a coloro che lo vogliono fare di inviarle al mio ufficio sino al 26 settembre», aveva precisato il presidente  ecuadoriano Lenín Moreno nel suo segmento televisivo settimanale: «Il Governo Informa».
L’annuncio aveva suscitato commenti tra la popolazione sulla necessità di  usare questa figura legale e nello stesso tempo aveva contato con l’approvazione delle formazioni politiche che da allora si erano disposte a lavorare ai loro punti d’interesse.
Le posizioni d’appoggio sono giunte dal governativo Movimento Alianza PAIS, il cui blocco si è pronunciato immediatamente sulla determinazione del capo dello Stato ed anche dei partiti dell’opposizione, che cercano cambi in alcune normative e ne disapprovano altre che danneggiano i loro interessi.
«La consultazione popolare non deve seguire  il piano della destra che ha perso nelle urne e cerca di decostituzionalizzare;  appoggiamo sì per avanzare nei diritti», ha segnalato il membro dell’assemblea, Marcel Aguiñagua.
«Proporremo otto, dieci domande relazionate con l’economia, il sociale, la produzione e la riforma politica, in accordo con i nostri principi e le domande cittadine», ha assicurato il titolare dell’Assemblea Nazionale, José Serrano, a nome del blocco ufficiale.
La segretaria esecutiva del movimento di governo, Gabriela Rivadeneira, ha valutato l’iniziativa, ma ha commentato: «Consultazione popolare progressiva per i Diritti sì, una consultazione come una palestra per l’agenda  della destra, no».
 Secondo lei, i punti soggetti al giudizio della cittadinanza non si possono trasformare in uno strumento che permetta d’applicare il piano che ha perso nelle urne in aprile.
L’ex candidato alla presidenza per il principale gruppo d’opposizione CREO., Guillermo Lasso, ha presentato una lista di temi che la sua coalizione stima necessari da includere nel questionario.
L’ eliminazione di una rielezione indefinita per tutti gli incarichi d’elezione popolare, così come il Consiglio di Partecipazione Cittadina e Controllo Sociale e la  derogazione della  Legge di Comunicazione, formano parte delle richieste.
La lista include come terminati i tempi delle funzioni dei meccanismi   di controllo come : corte dei conti procura  pubblico ministero dellstatao consilgio della Magistratura, cosrte costituzionale difensori pubblici e del popolo cnsilgio naionale elettrole e tribunale del contenzioso elettorale, enti che inqualch emodo hanno impedito dimporre i loroineteressi
oltere ale richeste tut eocntro i meccenismi dipsosti dalla Rivolione cittadina nei suoidieic anniprecdenti  di governocon la guida dell’ ex presidente Rafael Correa, Lasso ha avvertito nelarete sociale Twitter ch es ei citatidni si sentono insfoddifatti conilconteuto della consultazione non resterà altro che dfare ne una per inziatava cittadina.
Il Centro Democrático ha chiesto di sostituire il Consiglio di Partecipazione Cittadina attuale con uno transitorio, non assenare più le funzioni ai desiganti medinate unocnorso o per meriti per per l’istanza precednetemnte ciatata creare un segraria nazionale diprevznzione della violenza e aumentare a seianni ilperiodopresidenziale dalle prossime elzioni inripsosta all appoggio alla su aonvocazione moreno ha irngraziatao il blocoleglsiatico  e le latre organizzioani socieliche sisonopronunciate rispttoalalinzitaiva che avrpa comeobttivo il riscatti deipilatri della Costituzione appovta durate ilepriodo digestione de predecessore nel 2008 non ci sono dubbi ch ela conuslatzionepopolare arà mesa  fuoco pe rircstatre i principiche hannosipritao la costtituzione dimontecristi ndel 2008 ha inditaoil .
mandatario.
Il 2  otobre siconoscerà ilconetnuto del referéndum inqustaopese i cuiprimiquattoromesidel anuova amminitraizone sicompiono domenica . (PL)