ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

LUANDA, Angola.—«È incredibile il loro sviluppo, e questo dice che c’era bisogno di pace», ha segnalato  Miguel Díaz-Canel Bermúdez, al suo arrivo in questa capitale per partecipare all’investitura del  presidente eletto dell’Angola,
Joao Lourenço.
Il primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba è stato ricevuto nel terminal aereo “4 febbraio” dal ministro dei Vecchi Combattenti, Cándido Pereira van Dunem.
Dopo Diaz Canel ha espresso la sua impressione su come vedeva bella la città ed ha ringraziato a nome del Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri per l’invito a partecipare alla nomina ufficiale di  Lourenço.
Poi ha parlato dell’intenso lavoro del Capo di Stato cubano dopo i danni provocati dall’uragano Irma, che gli ha impedito di viaggiare.
Van Dunem ha detto a  Díaz-Canel di sentirsi come in casa ed ha indicato l’intenzione d’incrementare le relazioni bilaterali.
Il primo vicepresidente cubano è giunto a Luanda nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 25 e rimarrà sino a giovedì 18. In accordo con l’agenda, sarà uno dei dignitari che parteciperanno al cambio del comando presidenziale tra l’uscente capo di Stato  José Eduardo dos Santos, per Lourenço,  che ha vinto le elezioni il 23 agosto scorso con il 61% dei voti validi.
Díaz-Canel renderà omaggio al primo presidente e padre fondatore dell’Angola, Antonio Agostinho Neto, al comandante cubano Raúl Díaz Argüelles (morto per l’esplosione di una mina nel 1975) e agli eroi della battaglia di  Kifangondo, un giorno prima della proclamazione della sovranità angolana, l’11 novembre del 1975. ( Traduzione GM – Granma Int.)