ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Vicente Fox

CARACAS.— Il governo del Venezuela  ha dichiarato l’ex presidente messicano
Vicente Fox,  persona non grata in questa nazione sudamericana,  ha annunciato
il cancelliere venezuelano, Samuel Moncada, in un messaggio diffuso nella rete sociale di Twitter.
Moncada ha anche precisato che Fox  è stato pagato per andare in Venezuela a promuovere la violenza e l’intervento di potenze straniere ed ha abusato dell’ospitalità del popolo venezuelano ingiuriando il nostro gentilizio.
L’ex presidente messicano ha raggiunto  Caracas come 'osservatore' di una
consultazione  popolare della Mesa de la Unidad Democrática (MUD) ed ha terminato offendendo le autorità venezuelane e chiamando dittatore, apertamente  e pubblicamente  il presidente costituzionale, Nicolás Maduro.
«Questa lotta l’abbiamo già vinta passo a passo, voto a voto e il dittatore se ne andrà! Adesso tocca al Venezuela dirigere questo grande paese, recuperare l’economia, recuperare i posti di lavoro, recuperare gli alimenti. Questo sta già arrivando», ha detto Fox durante una manifestazione pubblica a Chacaíto -bastione della destra più reazionaria dell’opposizione, a est della capitale.
Fox  è arrivato in Venezuela  con gli ex presidenti Andrés Pastrana (Colombia), Jorge Quiroga (Bolivia), Laura Chinchilla, e Miguel Ángel Rodríguez (Costa Rica) per partecipare come 'osservatori ' a un’inchiesta contro il governo senza l’appoggio costituzionale e senza la partecipazione dell’istituzione corrispondente, realizzata domenica 16.
Precedentemente i media della stampa hanno segnalato il vincolo dei cinque ex governanti invitati per questa missione d’osservazione con vari casi di corruzione, lavaggio di denaro e narcotraffico. ( Traduzione GM - Granma Int.)