ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef)  ha informato che più di sette milioni di bambini vengono sfollati  annualmente in Africa Occidentale e Centrale per via della povertà la violenza e il cambio climatico,ha informato Telesur.

Nel suo ultimo rapporto Unicef ha segnalato che più della metà dei 12 milioni di emigranti annuali nella regione sono sfollati e tra loro il 75% rimane nell’Africa sub sahariana e l’altro 20 % si  trasferisce in Europa.

Inoltre centinaia di migliaia di bambini sfollati si muovono da soli, senza famiglia e diventano esseri vulnerabili per il traffico delle persone.

Secondo il documento le cause dei trasferimenti e dell’emigrazione dei bambini si basano nella ricerca di sicurezza e di una vita migliore.

L’organizzazione prevede che il flusso aumenterà per la crescita della popolazione, per i numerosi conflitti presenti nella zona e la poca capacità istituzionale per appoggiare le famiglie più vulnerabili.

L’organismo ha esortato i governi del mondo ad offrire appoggio ai bambini rifugiati e ai migranti, soprattutto a quelli che si trovano soli, ad offrire sicurezza e lottare contro lo sfruttamento e la detenzione dei minori  con status di rifugiati. (Traduzione GM - Granma Int.)