ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
. Photo: EFE

LA PAZ.- «La Bolivia destina  attualmente all’educazione circa 3.000 milioni di dollari annuali, sette volte più che nel 2005», ha informato il vice presidente Álvaro García Linera, in occasione della celebrazione del Giorno del Maestro nel paese.
In una cerimonia realizzata nella sede della vice presidenza, García Linera ha ricordato che prima dell’arrivo al potere del capo dello Stato, Evo Morales, il bilancio per il settore era di soli 446 milioni, destinati al pagamento dei salari e alla costruzione delle scuole.
Il governo di Evo Morales ha trasformato l’insegnamento in una priorità e una delle prime conquiste è stata dichiarare il paese Territorio Libero dall’Analfabetismo  nel 2008, grazie all’appoggio di Cuba e Venezuela.
Durante l’ultima decennio sono state costruite 4000 unità educative, 70 istituti tecnici e 27 scuole superiori, ha riferito Prensa Latina. ( Traduzione Gm – Granma Int.)