ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: ACN

Cuba fa parte del  Comitato Organizzatore Internazionale  (COI) del XIX Festival Mondiale della Gioventù  gli Studenti  Sochi-2017, eletta nella terza riunione internazionale preparatoria, che si è svolta del 25 al 27 ultimi a Colombo, in Sri Lanka.
La buona nuova si somma ad un’altra anche migliore, già diffusa, sulla decisione di dedicare il grande appuntamento  giovanile al Comandante in Capo  Fidel Castro Ruz, come riconoscimento per  il suo esempio, il suo eterno legato  e il decisivo contributo alla preservazione del movimento dei festivals e la difesa dei loro principi di fondazione.
In un dialogo con la ACN via Internet, il cubano José Ángel Maury de Toro, segretario generale della Federazione  Mondiale delle Gioventù Democratiche  (FMJD),  ha reiterato che l’accordo è stato unanime e che conta inoltre con il pieno appoggio della gioventù  antimperialista e progressista
rappresentata in questa ampia piattaforma.
Parlando della composizione del COI, ha spiegato che sono stati eletti quattro comitati nazionali preparatori per ogni regione più quello del’Ecuador, paese sede del precedente Festival nel 2013, la FMJD, come entità internazionale, e tre
regionali, incluidendo  l’Organizzazione Continentale Latinoamericana e Caraibica degli Studenti (OCLAE).
Quest’ ultima è presieduta dalla Federazione Studentesca  Universitaria di Cuba, e questo aumenta la presenza di Cuba nel Comitato
Organizzatore Internazionale, di cui la FMJD è coordinatrice e che s’installerà in Russia alla metà  dell’agosto prossimo per ultimare sul terreno i dettagli e assicurare il successo dell’incontro.
Maury de Toro ha spiegato che in Sri Lanka è stata completata la relazione dei seminari e dei dibattiti che formeranno parte del programma del Festival e sono stati approvati i documenti relazionati ai seguenti passaggi del processo preparatorio del forum giovanile che si svolgerà a Sochi, in Russia, dal 15 al 21 ottobre prossimo.
 Il lemma approvato riflette molto bene i propositi del  XIX Festival: “Per la pace, la solidarietà e la giustizia sociale, lotteremo contro l’imperialismo. Onorando il nostro passato costruiamo il futuro”.
 L’appuntamento sarà occasione per celebrare il centenario del trionfo della Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre e il 70º anniversario  del movimento dei  festivals e il 60º della realizzazione dell’edizione numero 6 di questi incontri a Mosca, allora  capitale dell’Unione Sovietica, nel 1957.
Oltre che a Fidel Castro, questo Festival sarà dedicato ad altre due rilevanti personalità : il Comandante Ernesto Che Guevara, nel 50º
anniversario del suo assassinio  in terre boliviane, e Mohamed
Abdelaziz, recentemente deceduto, che ha dedicato la sua vita alla lotta contro il colonialismo e per l’indipendenza del Sahara Occidentale. ( Traduzione GM – Granma Int.)