ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La Commissione Costituente si è riunita con varie forze politiche. Photo: AVN

CARACAS.-Il presidente della Commissione Presidenziale per il processo costituente, Elías Jaua, ha presentato  lunedì 22  un riassunto dei passi avanti ottenuti durante le riunioni tra vari settori del paese per definire le basi del funzionamento del meccanismo invocato dal presidente  della Repubblica, Nicolás Maduro.
«Crediamo che questa commissione ha costruito  importanti ponti di dialogo con i partiti dell’opposizione diversi dalla MUD (Tavola dell’Unità Democratica) con imprenditori di diverse opinioni politiche», ha affermato il presidente della commissione.
Jaua, in una riunione con tutti i membri della Commissione, ha ringraziato per gli apporti ricevuti durante l’esercizio del dialogo, ha riferito  Telesur.
«Abbiamo ricevuto 236 documenti municipali di sostegno dell’ Assemblea Nazionale Costituente (ACN) (...) Inoltre abbiamo visto sette grandi mobilitazioni d’appoggio all’iniziativa del Presidente della Repubblica  (...) Si stima una partecipazione di almeno 37.000 persone nelle azioni  della ANC in tutto il paese», ha informato il dirigente.
Jaua ha anche ringraziato per tutti gli apporti ricevuti durante l’esercizio del dialogo ed ha segnalato che i prossimi passi da seguire nel processo saranno indicati dal presidente Maduro e riferendosi agli ultimi fatti di violenza avvenuto nel paese, il funzionario ha esortato alla ricerca e riaffermazione del dialogo tra venezuelani attraverso il processo costituente, per evitare una maggiore scalata della violenza.
«Dobbiamo sradicare il germe dell’odio classista e razzista che sono riusciti a inculcare in una minoranza di venezuelani (...) Quello che viene è un grande dibattito di idee e questo sarà il miglior vaccino contro gli intolleranti», ha indicato ancora Jaua. (Traduzione GM -Granma Int.)