ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Le piogge hanno provocato la morte di più di 400 persone in Perú, Ecuador e Colombia. In Perú sono morte almeno 106 persone e 980.000 sono i danneggiati per la distruzione di migliaia di case, strade ponti e installazioni pubbliche. Photo: Reuters

SUDAMERICA.— Le piogge torrenziali hanno provocato la morte di più di 400 persone  in Perú, Ecuador e Colombia. In Perú sono morte almeno 106 persone e 980.000  sono i danneggiati  per la distruzione di migliaia di case, strade ponti e installazioni pubbliche.
Le autorità peruviane hanno iniziato la ricostruzione delle zone colpite, ma le autostrade Panamericana Norte e Centrale del Perú hanno restrizioni e interruzioni in alcuni tratti.
In Ecuador, le piogge della stagione invernale hanno provocato la morte di 26 persone, 13 nell’ultimo mese, si legge nel rapporto della Segreteria di Gestione dei Rischi (SGR).
Più di 2000 persone sono state evacuate e 957 sono ospiti in alloggi provvisori, informa la SGR che riporta anche 165 case crollate e 28.923 danneggiate.
La maggioranza dei danni si registrano nella zona di Manabí, che negli ultimi giorni è stata invasa dalle acque del fiume Portoviejo per via delle forti piogge nelle montagne che hanno provocato l’aumento degli affluenti.
Telesur ha informato che  il presidente Rafael Correa ha indicato alcuni giorni fa in  Twitter  che le piogge di quest’anno hanno superato la quantità di acqua caduta nel fenomeno del Niño del 1998.
 Mocoa, un paese colombiano di Putumayo, è stato invaso dalle acque - all’inizio d’aprile - dei fiumi  Mocoa, Sangoyaco e Mulatos, tutti in piena, che hanno inondato vari quartieri come conseguenza di un violento acquazzone  che ha colpito la zona.
I morti sono 136, secondo le autorità colombiane, un numero che potrebbe aumentare  perchè ci sono 103 persone scomparse.
Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, ha chiesto a tutti i governatori del paese che attivino il sistema di gestione dei rischi, di fronte alle piogge torrenziali che potrebbero cadere ancora nei prossimi giorni. ( Telesur/ Traduzione GM - Granma Int.)