ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

QUITO.– Il popolo ecuadoriano ha deciso di continuare ad approfondire la Rivoluzione  Cittadina iniziata più di dieci anni fa dal presidente Rafael Correa, scegliendo ieri, domenica 2  aprile, di votare per il candidato di Alianza País, Lenín Moreno, di fronte al banchiere  dell’alleanza di destra  CREO, Guillermo Lasso.
Con il 94,18 % delle schede scrutate nella seconda tornata delle votazioni, Moreno ha ottenuto il 51.07% dei voti contro il 48.93% ottenuti dal candidato della coalizione di destra Creando Oportunidades (CREO).
Il rappresentante di Alianza País era stato vicepresidente della Repubblica nel primo governo di Correa  tra il 2014 e il 2016 e inviato speciale del segretario della  ONU su Invalidità e Accessibilità Moreno  ha ringraziato per il sostegno ricevuto  e ha detto che ora viene « un momento d’unione, comunione e armonia tra tutti gli ecuadoriani ».
«Dobbiamo difendere la Rivoluzione e dobbiamo continuare a costruire un paese migliore», ha detto.
Parlando ai suoi seguaci riuniti a Quito ha aggiunto che il paese sta uscendo dai momento difficili sopravvenuti dopo la crisi economica internazionale e il forte terremoto che ha devastato le province di Esmeralda y Manabí.
La vittoria di  Alianza País marca la continuità dei movimenti progressisti in America Latina, proprio quando la destra regionale sferra i suoi attacchi contro  processi sovrani come quello che si vive in Venezuela. (Traduzione GM -Granma Int.)