ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Lorgio Vaca Marchetti. Photo: Archivo

I suoi genitori lo avevano chiamato Lorgio, ma per tutti nella guerriglia era semplicemente Carlos, un altro degli uomini che, comandati da Ernesto Che Guevara, posero la propria vita a disposizione di un grande sogno.
D’origine boliviana, era nato nel 1934 in una città situata nel centro del paese:
Santa Cruz de la Sierra.
Sin da giovane fu militante del Partito Comunista Boliviano e nel 1963 raggiunse Cuba per frequentare gli studi di scienze politiche.
Proprio mentre studiava nell’Università de L’Avana decise d’incorporarsi nelle truppe dei guerriglieri.
Al suo arrivo a Ñancahuasu, l’11 dicembre del 1966, entro nel gruppo della retroguardia ma  la  sua permanenza durò poco.
Il 16 marzo del 1967 mentre tornava da una spedizione di riconoscimento, Lorgio Vaca Marchetti cadde nel Río Grande ( il Grande Fiume)  e morì affogato. ( Traduzione GM - Granma Int.)