ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Prensa Latina

Asunción – L’operazione antidroga Nueva Alianza XIII continua in Paraguay, con un bilancio parziale di 510 tonnellate di marihuana distrutte e sequestri ai narcotrafficanti di più di 15 milioni di dollari.
Le  azioni si sviluppano in zone del dipartimento centro orientale di Amambay, alla frontiera con il Brasile, e ci partecipano le forze di varie istituzioni.
Elementi della Segreteria Nazionale Antidrogas (Senad) con l’appoggio di  elicotteri  e personale della  Forza Aerea, la Forza dell’Impegno Congiunto e il Pubblico  Ministero  ne fanno parte da nove giorni.
Per accordi intergovernativi, nell’operazione c’è il sostegno logistico della Polizia Federale del Brasile, perché questa nazione vicina è la principale ricevente della marihuana prodotta in territorio paraguaiano.
Un rapporto difuso dalla Senad indica che gli effettivi hanno camminato avanzando nei boschi di Amambay ed hanno distrutto  centri di produzione degli stupefacenti, e che i supporti del finanziamento del narcotraffico  hanno sofferto per  il loro assalto.
Tra le intenzioni dell’operativo in corso risaltano l’eliminazione progresiva dei siti clandestini di elaborazione e l’indebolimento logistico delle strutture del crimine organizzato.
Durante queste  giornate sono stati incendiati  148 ettari di coltivazioni illecite equivalenti a 444 tonnellate  di cannabis, in accordo con il calcolo  dell’istituzione.
A questa cifra si sommano 57.510 chili della droga sbriciolata, 9.100 pressata e 350 in semente, tutti distrutti con lo stesso metodo in 94 accampamenti scoperti che servivano da basi di produzione, elaborazione e immagazzinaggio.
Sino ad oggi il colpo inferto con questa operazione alle strutture del traffico di marihuana nella regione è di circa 15 milioni 318.000 dollari, considerando che sono stati tolte dalla circolazione 510 tonnellate di erba, ha segnalato la Senad.
L’organismo aveva spiegato che secondo le misure tecniche specializzate  ogni ettaro rende un raccolto finale di circa tre tonnellate.
I compiti della Nueva Alianza XIII continueranno per alcuni giorni ancora con l’obiettivo di annullare la maggior quantità possibile di coltivazioni illecite in  Amambay, in accordo con il testo dell’organismo. ( Traduzione GM – Granma Int.)