ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Archivo

Dal 16 al 19 giugno, la Direzione di Cultura del municipio di questa località che si trova nella sierra di Cordoba, in Argentina, dove c’è la Casa Museo del Che, è stata realizzata “La Settimana di un’icona mondiale” per la nascita, 88 anni fa, dell’emblematico rivoluzionario che nacque a Rosario il 14 giugno del 1928.
La direttrice di Cultura, Adelina Codas, parlando con Prensa Latina ha detto che questa è la tredicesima giornata dedicata alla figura, l’opera e il pensiero del Che realizzata a Alta Gracia, dove la famiglia Guevara de la Serna visse per 11 anni.
 Come negli anni scorsi sono state organizzate attività, tavoli tematici, chiacchierate, dibattiti ed anche opere ricreative di teatro, spettacoli dal vivo di musica e di danza.
Tutto questo è stato realizzato in questi giorni in questa piccola località del Tajamar cordobese, per mantenere viva la memoria nella città che lo ha visto crescere e dove si può rivivere questa storia percorrendo i luoghi dove ha impresso la sua orma.
Invitata  per l’occasione la figlia maggiore del Guerrigliero Eroico, la Dott. Aleida Guevara, è stata invitata per l’occasione assieme a Juan Martín, fratello del Che.
La pediatra cubana ha parlato venerdì 17 delle missioni solidali cubane “Io sì posso” , della “Operazione Miracolo” e dell’assistenza medica nell’Isola.  
Sabato 18 è intervenuta nella chiacchierata “Mio papà il Che”, che ha aperto i festeggiamenti per il Giorno del Papà di ieri, domenica 19.
Juan Martín ha presenziato il tavolo tematico sui concetti e gli assi fondamentali del pensiero di Ernesto Guevara.
Quest’anno la Giornata è iniziata con visite speciali di studenti alla Casa Museo, denominate “Con il diritto di sognare”.
La funzionaria di Cultura della località, Adelina Codas, ha aggiunto che hanno partecipato a questi incontri circa 300 bambine e bambini delle scuole medie che sono andati ad Alta Gracia per conoscere e addentrarsi nella vita e l’opera del Che.
“Quest’anno in particolare si sta festeggiando con anticipo il 90º compleanno di Fidel Castro e si compie il decimo anniversario della sua visita a Cordoba e ad Alta Gracia, per visitare la Casa Museo con Hugo Chávez. In 10 luoghi che il Che frequentò o deve passò, sono stati posti cartelli informativi con fotografie e testi per far sì che il visitatore conosca meglio la sua storia e la sua leggendaria figura”, ha aggiunto Adelina Codas.
“Abbiamo organizzato anche percorsi guidati per questi luoghi con la Rete Gastronomica “Sapori dell’America Latina”, per gustare nei diversi bar e ristoranti di Alta Gracia i piatti tipici dei paesi dove viaggiò Che Guevara.
Il programma commemorativo è terminato ieri domenica 19, con una mostra di moto e automobili antiche. ( Traduzione GM – Granma Int.)