La Commissione messicana dei Diritti Umani ha rivelato dati su Ayotzinapa › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH) ha rivelato l’esistenza di un testimone della scomparsa forzata di 43 studenti di Ayotzinapa, offrendo una nuova linea d’investigazione su quanto è accaduto a Iguala, Guerrero.

Questa informazione è stata diffusa da Luis Raúl González, titolare della CNDH, che ha avvertito che esistono elementi per pensare alla partecipazione di poliziotti municipali non solo di Iguala e Cocula, ma anche di Huitzuco, e di due della Polizia Federale.

Secondo il testimone, 15 – 20 studenti che viaggiavano in un autobus situato al ponte del Chipote di fronte al Palazzo di Giustizia di Iguala, nella notte del 26 settembre del 2014, sono scomparsi dopo una conversazione tra i membri delle corporazioni della polizia.

Il dichiarante si è avvicinato alla CNDH per rivelar i fatti dei quale è stato testimone e non partecipe.

González ha aggiunto che le investigazioni del caso Iguala sono un elemento aperto che dev’essere assunto come priorità nazionale, perchè non si può permettere l’impunità su quanto è accaduto con gli allievi della Scuola Normale Rurale Raúl Isidro Burgos de Ayotzinapa.

José Trinidad Larrieta, incaricato dell’Ufficio Speciale per il caso di Uguala della CNDH, ha detto che i due federali erano presenti quando gli studenti sono stati caricati a forza da una pattuglia della polizia di Iguala, come tre poliziotti di Huitzuco, senza che intervenissero.

La Commissione ha informato anche su varie proposte fatte alla Procura Generale della Repubblica.

Una delle raccomandazioni è continuare su questa linea d’investigazione che permette di confermare o scartare l’intervento della polizia municipale e degli agenti della polizia federale nella scomparsa dei giovani che viaggiavano nell’autobus 1531, dell’Impresa Estrella de Oro.

Larrieta ha spiegato che in accordo con l’informazione del Gruppo Interdisciplinare degli Esperti Indipendenti che ha elaborato una lista con i nomi degli studenti che viaggiavano in quell’autobus, dove c’era anche Alex Mora Venancio, l’unico i cui resti sono stati identificati.(Traduzione GM – Granma Int.)