ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Parigi - Il Presidente cubano Raúl Castro Ruz e la delegazione che lo accompagna sono stati ricevuti in modo ufficiale la mattina di ieri, lunedì 1º febbraio, con una emozionante cerimonia realizzata nell’Arco di Trionfo, uno dei monumenti più significativi di Parigi, nella cui base si trova la Tomba al Milite Ignoto.

Il Generale d’Esercito è giunto lì in una mattina nuvolosa e fredda, ed ha posto una corona di rose bianche dopo aver ascoltato gli inni delle due nazioni ed aver passato in rivista le truppe della Guardia Repubblicana.

Con la ministro d’Ecologia, Sviluppo Sostenibile e d’Eenergia, Ségolène Royal, Raúl ha rispettato un momento di silenzio di fronte al Pantheon che mostra l’iscrizione “Qui giace un soldato francese morto per la Patria. 1914 – 1918”, ed ha poi firmato il Libro d’Oro dove ha scritto “Onore e gloria a coloro che morirono in difesa della Patria, con la nostra ammirazione e il nostro rispetto.

La Tomba, costruita nel 1920 sotto l’Arco di Trionfo, è la seconda creata nel mondo dopo quella inglese e mantiene viva una tradizione nata al termine della Prima Guerra Mondiale per onorare i caduti in combattimento senza identificazione.

Un momento commovente della mattina è stato quello del saluto del presidente cubano a una ventina di ex combattenti che gli hanno stretto la mano e gli hanno dato il benvenuto in questa nazione.

Al termine della cerimonia, l’auto che ha condotto il Generale d’Esercito è stata scortata per due chilometri dal viale de les Champs Eliysèe sino a Place de la Concorde, da una formazione di 144 soldati a cavallo della Guardia Repubblicana, tradizione che si mantiene inalterabile dal XIX secolo. (Tradizione GM - Granma Int.)