ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’attore statunitense Sean Penn saluta il narcotrafficante Chapo Guzmán. Foto: rollingstone.com

Un giorno dopo la cattura del narcotrafficante evaso più ricercato del mondo, Joaquín "El Chapo" Guzmán, è apparsa nella stampa un’intervista che costui aveva concesso all’attore statunitense Sean Penn.

Il materiale, pubblicato dalla rivista Rolling Stone, è stato registrato nel mese di ottobre scorso, quando l’attore si era incontrato con il narcotrafficante evaso dalla giustizia del Messico.

Il Governo Federale ha sostenuto che quell’incontro, che ha aiutato a catturare "El Chapo", si era svolto nella selva messicana.

Sabato 9 la rivista di rock “Rollingston”, ha pubblicato i dettagli dell’intervista includendo una fotografia scattata il 2 ottobre, nella quale appare Penn che saluta, dandogli la mano, il leader del cartello di Sinaloa.

L’attore ha detto d’essere stato ricevuto dal narcotrafficante con un abbraccio e d’aver registrato sette ore di dichiarazioni personali e telefoniche sulle attività criminali di Guzman.

Il materiale pubblicato da Rolling Stone segnala che, bevendo tequila, “El Chapo” ha detto a Penn che rifornisce “ più eroina, cocaina, metanfetamine e marijuana di qualsiasi altro nel mondo (…) Ho una flotta di sottomarini, aerei, camionette e navi”, ha detto.

Inoltre è stato pubblicato un video nel quale Guzaman racconta che traffica droghe da quando aveva 15 anni, perchè nel suo villaggio natale, “La tuna”, nel centro ovest del Messico, non esistevano opportunità di lavoro. Disgraziatamente, dove sono cresciuto non c’era altra maniera per sopravvivere”, ha dichiarato. ( Traduzione GM – Granma Int.)