ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il II Vertice della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC) e l'Unione Europea (UE) servirà a stringere maggiormente i vincoli tra i due blocchi e ad avvicinare alcune posizioni sensibili dell'agenda internazionale, ha informato un funzionario della UE.

“Stiamo analizzando l’aggiornamento delle relazioni in una realtà di profondi cambiamenti sia in Europa che in America Latina e nei Caraibi”, ha sostenuto in una video conferenza Christian Lefller, direttore generale per le Americhe del Servizio Europeo delle Azioni Estere. che ha sottolineato il dinamismo economico e i risultati sociali registrati in America Latina negli ultimi 20 anni.

Il Vertice CELAC - UE si svolgerà a Bruxelles il 10 e 11 giugno e riguarda una popolazione che conta più di mille milioni di persone territori in 61 paesi Attualmente l'Unione Europea è il primo imprenditore straniero per gli investimenti nella CELAC e il suo secondo socio commerciale.

Leffler ha anticipato che uno degli accordi che verranno dibattuti e - si prevede - approvati dal Vertice è un’intesa tra il blocco e i paesi della CELAC per la costruzione di un cavo di fibra ottica destinato alle comunicazioni ed all’informatica.

Durante la video conferenza, realizzata simultaneamente in 18 delegazioni della UE in America Latina e nei Caraibi, è stata indicata la necessità di una cooperazione più forte per affrontare le sfide globali, come il cambio climatico, il traffico di droga e la realizzazione delle Mete di Sviluppo post-20015.

La CELAC si è dichiarata Zona di Pace e a questo proposito il direttore generale per le Americhe ha detto che la UE sviluppa vari progetti in questo senso, per cui si potrà parlare di un’eventuale cooperazione.

( Traduzione GM – Granma Int.)