ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Archivo

Washington – La Terra sta per avere il suo anno più caldo da quando sono iniziate le registrazioni delle temperature, nel 1880, hanno avvertito gli scienziati dell’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica degli Stati Uniti (NASA).

 Il periodo gennaio-aprile del 2015 è stato il più caldo inizio nelle registrazioni, dato che durante la tappa la temperatura media mondiale delle superfici terrestri e oceaniche è stata di 0,80 gradi Celsius al disopra della media del XX secolo.

 I metereologo hanno confermato che un crescente fenomeno di El Niño nell’ Oceano Pacifico, probabilmente condurrà ad una caduta di precipitazioni nelle zone tropicali e siccità in Africa e in India.

 In accordo con gli esperti, la presenza di questo fenomeno tende a scaldare l’atmosfera della terra impedendo l’affioramento dell’acqua fredda dell’Oceano, che può assorbire l’eccesso di calore.

( Traduzione GM – Granma Int.)