ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Granma

Il Santo Padre si compiace vivamente per la storica decisione dei  Governi degli Stati Uniti  d’America e di Cuba di stabilire relazioni  diplomatiche, con il fine di superare, per l’interesse dei rispettivi cittadini, le difficoltà che hanno marcato la loro storia recente.

Nel corso degli ultimi mesi, il  Santo Padre Francisco aveva scritto al Presidente della Repubblica di Cuba, Eccellentissimo Signor Raúl Castro, e al Presidente degli Stati Uniti, Eccellentissimo Signor Barack H. Obama, invitandoli a risolvere questioni umanitarie di comune interesse, come la situazione di alcuni detenuti per dare inizio ad una nuova fase delle relazioni  tra le due Parti.

La Santa Sede, accogliendo nel Vaticano, lo scorso mese di ottobre, le delegazioni dei due paesi, ha voluto offrire  i suoi buoni uffici per favorire un dialogo costruttivo su temi delicati, dal quale sono sorte soluzioni soddisfacenti per le due Parti.

La Santa Sede continuerà ad appoggiare le iniziative che le due nazioni intraprenderanno per far crescere le relazioni bilaterali e favorire il benessere dei rispettivi cittadini.

 Vaticano, 17 dicembre del 2014 ( Traduzione GM – Granma Int.)